venerdì,Giugno 14 2024

Festività a Reggio, torna il “Natale ViaperVia” di Confcommercio

Con il patrocinio della Città metropolitana anche quest’anno l’obiettivo è fare, fare bene e fare assieme

Festività a Reggio, torna il “Natale ViaperVia” di Confcommercio

Anche per queste festività natalizie Confcommercio punta in maniera convinta sul sostegno alle iniziative che nascono dai territori, dai commercianti e, proprio grazie alla sinergia tra commercianti, punta a costruire un modello di lavoro fondato su responsabilità e partecipazione.

È soddisfatto il Presidente Lorenzo Labate per un’iniziativa, il Natale ViaperVia, che viene proposta dall’Associazione dei commercianti reggina per il terzo anno consecutivo.

«Confcommercio offre anche per le prossime festività un contributo ai commercianti e alle comunità con un sostegno concreto utile a rendere più attrattive strade, vie, piazze delle nostre Città. Con riferimento ad iniziative di marketing e animazione territoriale ovviamente rimane importante ed imprescindibile il ruolo dei soggetti pubblici ma, in un momento di difficoltà generale, ognuno è chiamato a fare la propria parte per dare valore al territorio. Questo principio – continua il presidente Labate – che vede e sempre più vedrà Confcommercio in prima fila, vale sempre e vale ancora di più durante il periodo delle festività natalizie durante le quali creare la giusta atmosfera, il giusto decoro è fondamentale per la felicità di grandi e piccini e per la costruzione di un vero spirito di comunità. Senza dimenticare il risvolto economico legato all’attrattività in termini commerciali generata da una via illuminata o una piazza animata e festosa».

Anche quest’anno il Natale ViaperVia Confommercio sarà aperto a tutto il territorio metropolitano, con i commercianti della famiglia Confcommercio a fare da traino e farsi carico di una parte delle spese.

«È un’iniziativa di grande valore che punta a responsabilizzare e coordinare le attività che il mondo delle imprese, piccole e grandi, del nostro territorio, intendono realizzare per il periodo natalizi – ha affermato il sindaco della Città Metropolitana Giuseppe Falcomatà – Il nostro sostegno all’attività promossa da Confcommercio non poteva mancare – ha aggiunto il primo Cittadino – nell’ottica di quella collaborazione istituzionale che è in grado di produrre un valore aggiunto, in particolare in vista dell’imminente avvio del periodo natalizio che è da sempre una fase determinante per i flussi commerciali. In questo senso ci sentiamo di ringraziare tutti i commercianti che decideranno di aderire all’iniziativa di Confcommercio, contribuendo a rendere più belle ed accoglienti alcune aree della città e dell’intero comprensorio metropolitano durante quei giorni di festa. Naturalmente – ha concluso – le istituzioni faranno la loro parte, affinchè il Natale possa essere un’occasione di socialità, di implementazione dell’offerta e dell’attrattività turistica e commerciale del nostro territorio».

Il direttore di Confcommercio Fabio Giubilo spiega come l’intervento «vuole premiare ciò che di buono esiste nei territori. Il contributo di Confcommercio va nella direzione di responsabilizzare la nostra organizzazione, i nostri imprenditori, le realtà associative locali e l’intera comunità. Di mettersi in gioco, per fare bene e fare assieme e di costruire in luogo di limitarsi a parlare, senza alibi e senza pretesti. La grande soddisfazione, forse la più grande – conclude il direttore – è avere rispettato la promessa fatta tre anni fa al debutto del Natale ViaperVia 2021: essere riusciti a riproporre l’iniziativa per il terzo anno consecutivo. Perché fare una cosa una volta è semplice, ma il valore di un progetto ed il valore per il territorio nascono dalla sostenibilità, dalla replicabilità e dal coinvolgimento. L’impegno è stato ed è grande, ma vedere sempre più condivisione, sempre più voglia di fare squadra, sempre più progetti è un grande risultato che ci dà energia e fa comprendere, se mai ce ne fosse necessità, l’importanza del commercio e dei commercianti per la vita delle nostre comunità».

Articoli correlati

top