lunedì,Agosto 15 2022

“Tesori del Mediterraneo” è partita la sedicesima edizione della kermesse estiva

Cinque giorni di musica, sport e spettacolo e un'aggiunta importante, quella della cultura con il premio letterario Apollo

“Tesori del Mediterraneo” è partita la sedicesima edizione della kermesse estiva

Gli eventi de “I Tesori del Mediterraneo”, manifestazione storicizzata dallo scorso anno dalla Metrocity, saranno l’humus dell’estate reggina fino al prossimo 8 agosto sul Lungomare Falcomatà. Un piccolo capolavoro costruito, anno dopo anno, con amore e dedizione.

«Siamo pronti per la sedicesima edizione de “I tesori del Meditarraneo”, un’edizione speciale come quella dello scorso anno poiché, a causa del covid, ci sono determinate normative da rispettare ed è giusto che sia così per la sicurezza di tutti. Nonostante tutto vogliamo dare un messaggio di speranza e quindi ci saranno spettacoli, la cittadella animata, il premio del Mediterraneo e tante altre novità che vi invitiamo a scoprire fino all’8 agosto». Così Natalia Spanò, organizzatrice dell’evento e presidente dell’associazione  “Nuovi Orizzonti”.

Natalia Spanò

Turismo, sport, spettacolo a cui quest’anno si aggiunge una novità, come afferma Carmelo Versace, consigliere metropolitano delegato all’istruzione e sport: «Nonostante il momento difficile non potevamo non essere presenti anche quest’anno ai Tesori ai quali si aggiunge la novità del Premio Apollo che vede un investimento importante da parte dell’associazione Nuovi Orizzonti, con il coinvolgimento di ben 11 istituti superiori della Città metropolitana di Reggio Calabria, così come undici sono le case editrici che hanno partecipato al premio Apollo e non possiamo che essere orgogliosi».

Un tassello importante coniuga divertimento e cultura. «Cinque giorni di musica, sport e spettacolo e un’aggiunta importante, quella della cultura con il  premio letterario Apollo – chiosa Mario Cardia, consigliere comunale delegato agli spettacoli – Siamo soddisfatti ed orgogliosi di avere inserito questo evento all’interno del ricchissimo cartellone dell’estate. Ripartire così dopo un anno complicato in cui la pandemia ha fatto da padrona non era immaginabile. I tesori sono un grande evento per la città che renderanno l’Arena dello Stretto il centro del Mediterraneo. Il mio augurio a tutti gli operatori che hanno aderito al bando è che questo tipo di eventi possano portare indotto alla città dal punto di vista turistico».

top