giovedì,Dicembre 2 2021

Reggio, programma ricco di eventi per la Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate

Le manifestazioni del 4 novembre avranno inizio alle 8 con la cerimonia dell'Alzabandiera. Nel corso della giornata anche l'iniziativa "Caserme aperte"

Reggio, programma ricco di eventi per la Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate

Il 4 novembre si terrà la tradizionale cerimonia celebrativa della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Il Ministero della Difesa ha inteso confermare l’inserimento di Reggio Calabria tra le 35 Città italiane in cui sono previste iniziative particolari, che si affiancano alle celebrazioni ufficiali. Nel corso della giornata, nell’ambito dell’iniziativa “Caserme aperte”, sarà possibile visitare le Capitanerie di Porto di Reggio Calabria e di Gioia Tauro, le Compagnie Carabinieri di Roccella Jonica e Bianco, la Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria.

Sono stati organizzati inoltre, degli incontri in alcuni Istituti Scolastici del Capoluogo tra alunni e rappresentati delle Forze Armate e delle Forze dell’Ordine. Il 4 novembre, le manifestazioni ufficiali avranno inizio alle 8, con la cerimonia dell’Alzabandiera. Alle 9.15, al Monumento ai Caduti in corso Giacomo Matteotti, già Corso Vittorio Emanuele III, è prevista la deposizione della Corona di alloro da parte del Prefetto di Reggio Calabria, in rappresentanza del Governo, accompagnato dal Direttore Marittimo della Calabria e Basilicata tirrenica. Nell’occasione, la Corona riceverà la benedizione da parte dell’Arcivescovo.

Il programma proseguirà nel pomeriggio, alle 17, con la cerimonia dell’Ammainabandiera, cui seguirà, dalle 17.30 in Piazza Italia, alla presenza di Autorità civili, militari e religiose, la lettura dei messaggi del Capo dello Stato e del Ministro della Difesa. Sono quindi previste la consegna agli insigniti delle Onorificenze al Merito della Repubblica Italiana, e di una Bandiera Italiana – simbolo di Unità nazionale – agli alunni della Scuola elementare “Filippo Foti”. Il programma si concluderà con l’esecuzione di alcuni “Atti dimostrativi” da parte di personale delle Forze dell’Ordine e dei Vigili del Fuoco.

top