martedì,Ottobre 27 2020

Elezioni regionali Calabria, Callipo: «Non hanno creduto nella rivoluzione»

L'imprenditore vibonese augura buon lavoro a Jole Santelli, vicinissima alla vittoria ufficiale. Il Pd, tuttavia, si conferma primo partito in Calabria

Elezioni regionali Calabria, Callipo: «Non hanno creduto nella rivoluzione»

Il Partito democratico è il primo partito in Calabria. Almeno stando al responso, non ancora ufficiale, delle urne. Al Popilia resort, sito a Maierato, nel Vibonese, Pippo Callipo, candidato alla presidenza della Regione Calabria con il centrosinistra ha augurato buon lavoro all’avversaria politica: «Jole Santelli – ha affermato – è in testa abbondantemente, sarà lei il prossimo presidente».

L’imprenditore ha ringraziato quanti lo hanno accompagnato in un progetto pensato per rivoluzionare la regione. L’ondata delle sciarpe rosse ha tuttavia subito una brusca battuta d’arresto: «Abbiamo fatto tanto, lavorato molto. Ma i calabresi hanno scelto un partito di conservatori: non hanno voluto il cambiamento ma noi faremo la nostra opposizione».  

Di straordinaria battaglia ha parlato Stefano Graziano. Anche il commissario Pd ha espresso le proprie congratulazioni alla Santelli rimarcando un altro aspetto di non poco conto: «A vincere le elezioni è stata la grande astensione. Però il Pd è il primo partito in Calabria, un piccolo grande risultato».