martedì,Ottobre 19 2021

Impegno e Identità nei quartieri, Marcianò: «Sempre presenti per i reggini»

Il Movimento augura al neo presidente Occhiuto di esercitare al meglio il delicato incarico, ma guarda con diffidenza alla scarsa rappresentanza reggina al Consiglio regionale

Impegno e Identità nei quartieri, Marcianò: «Sempre presenti per i reggini»

“La Libreria Culture – rende noto il Movimento ‘Impegno e Identità – torna ad essere lo scenario di una genuina e sana politica: quella che non può fare a meno di confronti aperti a tutti e proposte, di approfondimento e collaborazione. E’ questo l’unico modo per testimoniare, con la concretezza dei nostri sforzi responsabili, che siamo e saremo sempre presenti per Reggio ed i reggini che quotidianamente ci contattano per denunciare problemi, disservizi, soprusi o irregolarità, ma anche per aderire al Movimento e lavorare fattivamente per la città.

«Abbiamo predisposto un calendario di iniziative in tutti i quartieri della città: vogliamo siano essi – spiega la presidente di ‘Impegno e Identità’, Angela Marcianò – ad essere protagonisti della nostra cura collettiva. Forti anche dell’azione, scrupolosa e libera, dell’avvocato Filomena Iatì, nostra preziosa sentinella in Consiglio comunale, daremo voce a tutti. Lo facciamo volutamente dopo la competizione elettorale regionale, nel momento in cui cala il sipario e delle angustie quotidiane dei cittadini non importa più nulla a nessuno. Non abbiamo intenzione, si badi bene, di discutere solo delle tante gravose difficoltà che pesano sulle spalle dei reggini: ci muoveremo, come nostra consuetudine, con l’obiettivo di trovare soluzioni possibili e praticare buone prassi. E’ per questo che abbiamo il dovere di fare squadra e coinvolgere tutti coloro che, anche in occasione del voto per il rinnovo del Consiglio regionale, sono rimasti a casa sfiduciati preferendo non esprimere una preferenza nei confronti di chi non è riuscito ad intercettare le loro istanze.

Il Movimento augura al neo presidente Occhiuto di esercitare al meglio il delicato incarico, ma da reggina – commenta Angela Marcianò -ho l’obbligo di pensare che la nostra città si ritrova con appena due rappresentanti in Consiglio regionale, di cui, addirittura, uno solo di maggioranza. Ancora una volta, così come per le scorse amministrative, non credo si possa dire che la città di Reggio Calabria abbia vinto».

top