lunedì,Febbraio 26 2024

Taurianova, Marafioti (Pd): «I cittadini di contrada Gagliano aspettano risposte»

Il consigliere comunale punta il dito contro l’amministrazione, rea a suo dire, di fare «orecchie da mercante» di fronte alle richieste dei cittadini

Taurianova, Marafioti (Pd): «I cittadini di contrada Gagliano aspettano risposte»

«A nulla è servito l’appello che i residenti di contrada Gagliano hanno fatto al sindaco Biasi, al vicesindaco Caridi e all’amministrazione tutta, chiedendo un intervento immediato e urgente per il ripristino della viabilità nella nota periferia». Esordisce così il capogruppo del Pd in seno al Consiglio comunale di Taurianova Simone Marafioti, circa il pessimo stato in cui versa quella strada.

«Ormai da anni i cittadini segnalano al Comune lo stato di grave dissesto di una strada che collega diverse case e famiglie residenti nella zona – afferma il consigliere comunale -. La “strada”, se così si vuole definirla, già da tempo piena di buche e crateri, è ormai arrivata a un punto di non ritorno a causa degli ulteriori scavi e voragini provocati nel tempo dalle intemperie, nonché dalle palesi inadempienze dell’amministrazione che governa l’Ente.  Proprio nei giorni di pioggia la situazione diventa di assoluto pericolo in quanto, a causa dell’errato incanalamento delle acque piovane, quella che dovrebbe essere l’unica via di collegamento a circa una decina di abitazioni, diventa un vero e proprio torrente. A nulla sono servite le foto e i video esibiti all’amministrazione dai tanti cittadini residenti per tentare di provocare una qualche reazione. Solo labili promesse e appuntamenti puntualmente non rispettati, una consuetudine di Biasi».

Marafioti sottolinea che «gli abitanti delle periferie, che regolarmente pagano tasse, imposte e oneri vari, sono stanchi di essere considerati cittadini di serie B, per il sol fatto di abitare in una zona lontana dal centro delle feste cittadine e dagli occhi indiscreti di passanti e visitatori». A suo avviso, «è ora di chiamare l’amministrazione alle proprie responsabilità, che sono quelle di occuparsi – prima ancora che di feste e carnevali – dei bisogni primari dei cittadini, a partire dal diritto ad abitare le proprie case, a vivere in un ambiente salubre e non sotto cumuli di spazzatura, e a godere di un minimo di decoro e civiltà. È necessario che l’amministrazione capisca che il paese non si esaurisce nelle vie centrali, ma si estende ben oltre le note attività commerciali che popolano piazza Italia e la Villa comunale. Soprattutto – conclude – è giunta l’ora di smetterla di fare orecchie da mercante ogni qual volta la cittadinanza espone legittimamente una qualsivoglia criticità. I cittadini di contrada Gagliano attendono risposte e interventi».

top