sabato,Maggio 18 2024

Consiglio regionale, ok al piano rifiuti: zero discariche e 80% di Raccolta differenziata entro il 2027

Sulla nascita dell’Agenzia regionale di sviluppo delle aree industriali (ex Corap), il Pd critica ferocemente la giunta

Consiglio regionale, ok al piano rifiuti: zero discariche e 80% di Raccolta differenziata entro il 2027

L’aggiornamento al piano rifiuti della Calabria, illustrato in aula dal consigliere della Lega Pietro Raso, è stato approvato dal Consiglio Regionale. Esso rispecchia le direttive dell’Unione Europea in materia di economia circolare. Il consigliere Raso ha evidenziato i tre pilastri del piano: raccolta differenziata al 75% nel 2025 e all’80% nel 2027, «eliminazione definitiva del ricorso alla discarica», la centralità del termovalorizzatore di Gioia Tauro «per chiudere il ciclo di gestione». 

Dopo l’intervento del consigliere relatore, Pietro Raso, il capogruppo M5s Davide Tavernise ha chiesto l’intervento del presidente della Giunta, Roberto Occhiuto, «per spiegare – ha detto – come intende realizzare il contenuto del Piano». Per il grillino infatti c’è un pezzo mancante che è quello relativo agli ecodistretti di cui non c’è alcuna traccia.

Giovanni Muraca, del Pd, nell’annunciare l’astensione del suo gruppo, ha sostenuto che «ci sembra difficile rispettare la tempistica sulla definizione degli impianti, prevista nel 2025 senza che ci sia ancora la definizione dei siti, così come sembra difficile per il termovalorizzatore di Gioia Tauro e poi abbiamo il sospetto di indirizzare la frazione umida alla gestione dei privati».

Continua a leggere su LaCNews24.it.

Articoli correlati

top