giovedì,Giugno 13 2024

Comune Reggio, Democratici progressisti su stabilizzazioni: «Promessa mantenuta»

L'intervento del gruppo di maggioranza dei Democratici progressisti dopo l'approvazione del bilancio di previsione 2024/2026 in consiglio

Comune Reggio, Democratici progressisti su stabilizzazioni: «Promessa mantenuta»

«È una promessa che oggi possiamo dire di essere riusciti a mantenere: una stabilizzazione che i lavoratori del Comune aspettavano da anni». Così in una nota il gruppo di maggioranza dei Democratici progressisti dopo l’approvazione del bilancio di previsione 2024/2026 in consiglio comunale.

«In questo che è il primo bilancio dopo l’uscita dal Piano di rientro, l’Amministrazione Falcomatà ha mostrato coi fatti di mantenere fede alle proprie linee guida. In questa fase i beneficiari delle novità saranno i più fragili, grazie alla pubblicazione dell’avviso pubblico per contributi economici straordinari sulla Tari per il 2024. Un primo tassello di un puzzle che col tempo si arricchirà di ulteriori fondi per tutto il welfare cittadino».

A proposito della stabilizzazione di oltre 100 lavoratori comunali: «Sin dalla creazione di questo gruppo in consiglio quella delle stabilizzazioni è stata una battaglia di dignità che abbiamo portato avanti con coraggio e mai mollato – hanno spiegato i Dp – fino ad ottenere i preziosi risultati odierni. Un lavoro frutto della nostra costante attenzione i temi del lavoro, del precariato e della tutela delle fasce più deboli della cittadinanza».

«Un obiettivo – hanno puntualizzato i Dp – che ha richiesto una decisa azione politica volta a trovare una soluzione immediata per aumentare le ore di lavoro di queste madri e padri di famiglia, precari ora stabilizzati. In questo momento in cui tanti lavoratori e lavoratrici si trovano per scelte scellerate senza occupazione, l’impiego di queste figure a 36 ore settimanali li equipara in tutto, anche dal punto di vista retributivo, ai dipendenti comunale. Un ringraziamento va a chi ha sostenuto la nostra lotta, al sindaco Giuseppe Falcomatà, agli altri consiglieri di maggioranza, ai dirigenti, agli assessori Gangemi e Battaglia, a tutti coloro che hanno manifestato attenzione e sensibilità ai temi del lavoro e della tutela dei lavoratori».

Articoli correlati

top