sabato,Maggio 28 2022

Como-Reggina, le pagelle amaranto: Turati merita la titolarità, Cortinovis è sfortunato

Buona prova dei due giovani in amaranto, buon ingresso di Liotti che salva nel finale. Inspiegabile il black out di Thiago Cionek

Como-Reggina, le pagelle amaranto: Turati merita la titolarità, Cortinovis è sfortunato

Turati 7: sembrava poter tornare in panchina, difende invece la titolarità con personalità, sfoderando una parata incredibile sulla testata potenzialmente letale di Gliozzi.

Adjapong 6,5: l’azione del vantaggio parte da una sovrapposizione che libera al tiro Bellomo. Dal 60′ Lakicevic 5,5: ingresso timido in campo.

Cionek 5: rovina una buonissima partita prendendo due gialli in pochi minuti che non sono comprensibili, vista la sua esperienza.

Stavropoulos 5,5: una buona partita rovinata da un tocco di braccio non solare, ma oggettivamente non assurdo da punire.

Di Chiara 6: ordinaria amministrazione per il 17, che spinge meno rispetto al solito ma rischia zero.

Bianchi 6,5: in quella che è la sua città natale, è protagonista di una prova interessante. Spunti e inserimenti, partita più che sufficiente. Dal 60′ Hetemaj 5,5: la Reggina soffre nel finale, non riesce ad aiutare i suoi come fatto in occasioni passate.

Crisetig 6: gioca semplice, cercando di dare quell’ordine che si era perso. Sufficiente.

Bellomo 6,5: propizia con un tiro insidioso il gol che scioglie il ghiaccio che attanaglia la Reggina. Sempre nel vivo del match. Dal 74′ Laribi 5,5: tocca pochissimi palloni.

Cortinovis 6: non si sblocca ma non per demeriti suoi, chiedere a Facchin per info. È chiaramente più a suo agio dietro Galabinov. Dal 79′ Liotti 6,5: entra per fare l’esterno alto ma la giocata più importante la fa nella propria area, salvando su Gliozzi nel finale.

Rivas 7: era fra i giocatori maggiormente sotto la lente d’ingrandimento. Serviva un guizzo, al sedicesimo trova di puro opportunismo quello dello 0-1. Non si limita al gol, continuando a creare pericoli alla difesa lariana per gran parte del match, dimostrando una buona condizione fisica.

Galabinov 6: era sparito, ingoiato dall’involuzione dell’ultimo mese. Oggi lo si rivede, anche coinvolto tatticamente nel 4-2-3-1 di Toscano. Dal 74′ Montalto 5,5: impatto non trascendentale sulla partita.

Toscano 6: era importantissimo non perdere. Normalizza la Reggina, dandole l’assetto tattico con cui la si è vista meglio in stagione. I cambi non lo aiutano nel finale.

Articoli correlati

top