mercoledì,Febbraio 28 2024

Virtual meeting Anci Giovani: il ruolo dell’Europa nella “fase 2”

Voci autorevoli a confronto ed ampia partecipazione sul web per il quinto appuntamento organizzato con l'associazione Leonardo

Virtual meeting Anci Giovani: il ruolo dell’Europa nella “fase 2”

Anche il quinto Virtual Meeting promosso da Anci Giovani Reggio Calabria e dall’Associazione Leonardo ha messo a confronto molte voci autorevoli alla vigilia della Fase – 2 dell’emergenza Covid-19 ed ha registrato una ampia partecipazione con oltre 3.000 visualizzazioni.

Al virtual meeting hanno preso parte Franco Roberti, deputato al Parlamento Europeo ed ex Procuratore Nazionale Antimafia. Nella sua veste di europarlamentare, Roberti ha messo il punto sul ruolo che l’Europa dovrà rivestire nella Fase-2. «Serve uno sforzo maggiore e una concertazione a più voci – ha affermato Roberti – dopo questa emergenza, nessun paese può più credere di potercela fare da solo».

A rincarare la dose ci ha pensato Antonio Viscomi, deputato calabrese e docente all’Università di Catanzaro. Viscomi ha ribadito l’impegno del governo per la ripresa del paese durante e dopo la fase 2. «Misure meno rigide in questo momento comprometterebbero i sacrifici di questi mesi, causando ulteriori danni economici e sociali» ha affermato Viscomi.

Per integrare le risorse locali e nazionali a quelle europee ed allargare i confini geografici per i cittadini della metrocity ha invece parlato Francesco Macheda, dirigente Formazione Professionale, Politiche Giovanili e risorse comunitarie della Città Metropolitana di Reggio Calabria che insieme ad Antonino Castorina, consigliere metropolitano delegato al Bilancio e alle Politiche Comunitarie da tempo hanno implementato non solo le possibilità di formazione gratuita per i cittadini dell’area metropolitana, ma anche una nuova visione del rapporto con l’Europa dell’Amministrazione Metropolitana.

A portare la voce dei giovani e degli studenti, ci hanno pensato Luca Cristarella, Consigliere degli studenti della Università Mediterranea di Reggio Calabria e Francesco Danisi, Consigliere d’Amministrazione Università per Stranieri Dante Alighieri.

Un altro contributo al confronto promosso da Anci giovani Reggio Calabria è stato quello di Nancy Iachino, consigliere comunale delegato ai beni confiscati, che insieme a Paola Serranò, medico oncologo e consigliere comunale del PD e a Luca Cento, dell’associazione AltraPsicologia hanno fatto il punto sui bisogni delle fasce più deboli durante la Fase-2 concentrandosi tra l’altro sulle risorse da destinare al comparto sanitario in Calabria.

top