martedì,Novembre 24 2020

Coronavirus in Italia, 28.244 nuovi casi e 353 morti

Aumentano i decessi, mai così tanti durante la seconda ondata, come ai primi di maggio: in Lombardia sono 117. Oltre 400 mila gli attuali positivi

Coronavirus in Italia, 28.244 nuovi casi e 353 morti

In Italia, dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, almeno 759.829 persone (+28.244 rispetto a ieri, +3,9%; ieri +22.253) hanno contratto il virus Sars-CoV-2. Di queste, 39.412 sono decedute (+353, +0,9%; ieri +233) e 302.275 sono state dimesse (+6.258, +2,1%; ieri +3.637). Attualmente i soggetti positivi dei quali si ha certezza sono 418.142 (+21.630, +5,5%; ieri +18.383); il conto sale a 759.829 — come detto sopra — se nel computo ci sono anche i morti e i guariti, conteggiando cioè tutte le persone che sono state trovate positive al virus dall’inizio dell’epidemia.

tamponi sono stati 182.287, ovvero 46.556 in più rispetto a ieri quando erano stati 135.731. Mentre il tasso di positività è intorno al 15% (precisamente 15,49%): vuol dire che su 100 tamponi eseguiti 15 sono risultati positivi; ieri era di circa il 16% (precisamente 16,39%). Questa percentuale dà l’idea dell’andamento dei contagi, indipendentemente dal numero di test effettuati.

pazienti ricoverati con sintomi sono 21.114 (+1.274, +6,4%; ieri +938), mentre i malati più gravi in terapia intensiva sono 2.225 (+203, +10%; ieri +83). Aumentano le vittime, mai così tante durante la seconda ondata: per vedere un numero paragonabile di decessi — sopra i 300 — bisogna andare indietro al 6 maggio (erano 369), durante i primi giorni della Fase 2. Le Regioni che hanno il numero più alto di morti sono: Lombardia (+117), Veneto (+31), Piemonte (+29), Campania (+24), Emilia-Romagna (+23), Lazio (+21) e Liguria (+20). In basso il dettaglio.