martedì,Aprile 23 2024

Carenza di pediatri nella Locride, Federsanità: «Faremo il possibile per trovare una soluzione»

Il presidente Varacalli: «Difficoltà oggettive per i concorsi andati deserti. Necessaria una programmazione su più livelli»

Carenza di pediatri nella Locride, Federsanità: «Faremo il possibile per trovare una soluzione»

«La nostra posizione è quella di sollecitare le istituzioni affinchè vengano nominati presto i pediatri». Così il presidente di Federsanità Anci Calabria Pino Varacalli, che sta seguendo «Con attenzione» la segnalazione giunta da un numeroso gruppo di genitori della Locride relativa alla carenza di pediatri nel comprensorio reggino.

«E’ un problema che mi è stato rappresentato anche da diversi sindaci – ha evidenziato Varacalli – ma ci sono evidenti difficoltà a causa dei concorsi andati deserti con effetti accentuati principalmente nei nostri territori. In Italia mancano 4.000 medici e 10.000 infermieri – ha ammesso Varacalli – E’ necessaria una programmazione su più livelli. La pediatria è un fatto straordinario. So che l’Asp di Reggio si è mossa con la Regione. Mi auguro che ci possa essere una ripresa togliendo il numero chiuso nelle università per quanto riguarda Medicina. Seguiamo con attenzione questa vicenda e faremo il possibile per trovare quanto prima una soluzione».

Tra i comuni della Locride maggiormente in sofferenza per la carenza di pediatri c’è anche Locri. «Il tema è stato oggetto di discussione nell’ultimo comitato dei sindaci – ha dichiarato il primo cittadino Giuseppe Fontana – e abbiamo deciso di investire del caso il commissario Di Furia. Si tratta di un’emergenza non solo locale, ma anche nazionale. Tempistiche purtroppo non ne abbiamo, anche perché è una questione che non dipende direttamente da noi. Stiamo facendo il possibile, perché si tratta di un servizio che riguarda le nostre comunità e i nostri cittadini».

Articoli correlati

top