lunedì,Giugno 24 2024

Polistena Futura, il gruppo consiliare “abbraccia” Giacomo Matteotti

Sono passati cento anni da quel pomeriggio del 10 giugno 1924 in cui il leader dei socialisti riformisti venne aggredito, rapito e ucciso

Polistena Futura, il gruppo consiliare “abbraccia” Giacomo Matteotti

Nell’anno del centenario della barbara uccisione di Giacomo Matteotti l’associazione politica e il gruppo consiliare di Polistena Futura vogliono rendere omaggio al deputato socialista trucidato intitolandogli la propria sede. Il 10 giugno p.v., in corrispondenza del giorno del rapimento e dell’uccisione avvenuto 100 anni fa, Polistena Futura abbraccerà simbolicamente i valori di Giacomo Matteotti, esempio di antifascista che pagò con la vita la denuncia di illegalità diffuse del nascente regime.

Matteotti fu un martire laico della democrazia che con il suo riformismo rappresentava un ostacolo per l’instaurazione del regime fascista. Sono passati cento anni da quel pomeriggio del 10 giugno 1924 in cui il leader dei socialisti riformisti venne aggredito, rapito e ucciso ma rimane vivo in tutte le persone che conoscono la storia di Giacomo Matteotti il grande senso di libertà e democrazia che animava il suo impegno politico al servizio del popolo italiano. Questi sono i punti di riferimento di Polistena Futura, questi sono i valori che persegue Polistena Futura nella sua azione politica.

Articoli correlati

top