giovedì,Giugno 13 2024

Reggio Calabria, calcio: successo per il primo stage per portieri organizzato da Antonio Liuzzo

Due giorni intensi intrisi di forte emozioni, pensati allo scopo di avvicinare al mondo sportivo i giovanissimi che hanno come sogno nel cassetto quello di diventare portieri

Reggio Calabria, calcio: successo per il primo stage per portieri organizzato da Antonio Liuzzo

Due giorni intensi intrisi di forte emozioni pensati allo scopo di avvicinare sempre di più al mondo sportivo i giovanissimi che hanno come sogno nel cassetto quello di diventare portieri. Si è tenuto a Reggio Calabria il primo stage per portieri 2020 organizzato dall’allenatore dei portieri Antonino Liuzzo Responsabile Area Portieri, iscritto nel primo elenco dei preparatori portieri specialisti FIGC, preparatore portieri per quasi un ventennio nella “Reggina Calcio” ed ex Referente provinciale Apport.

Grazie allo stage tenutosi presso lo stadio “Nino Lo Presti” di Gallico, i partecipanti, giovani ragazzi provenienti anche dalla Sicilia e non solo, hanno avuto la possibilità di interagire con il rinomato mister Vincenzo Di Palma. Di Palma ex portiere di successo del Messina negli anni ’80, oltre che di Milazzo e Igea Virtus, ed allenatore di rilievo con Parma (dove scoprì Buffon) e Fiorentina tra le tappe principali della sua importante carriera, impegnato negli Emirati Arabi, dove ha sposato il progetto dell’Al Nasr, nello staff dell’ex ct azzurro Cesare Prandelli, selezionatore di elementi come Donnarumma, Audero, Meret, Zaccagno e Scuffet in questi due giorni è stato prodigo di consigli ed ha messo a disposizione ed al servizio dei giovani allievi tutta la sua esperienza, la sua professionalità ed il suo spirito di abnegazione.

Fra gli allenatori anche il conosciuto Ernesto Dell’ Olio, il prof Siclari e il giovane Cannizzaro. Iniziativa meritoria quindi in un terra così bella e piena di meraviglie che ha tanta voglia di riscatto, cultura, sport e legalità. Legalità che oltre ai tanti eventi e alla tante attività che in questi giorni stanno interessando la Regione può e certo deve realizzarsi anche sui campi da calcio dove giovani talenti (e non solo) hanno l’opportunità di crescere in modo sano e di realizzare perché no, anche qualche sogno nel cassetto.

«L’evento è stato organizzato al fine di poter canalizzare positivamente l’energia di questi giovani atleti che nello sport e nel calcio hanno la possibilità di trovare una loro valvola di sfogo. Valvola di sfogo capace di allontanarli da realtà negative e che consente di formare questi giovani, adulti di un futuro sempre più incerto, non solo come atleti ma come uomini del futuro» ha commentato il mister Liuzzo. Soddisfatto l’intero staff tecnico per un’esperienza certamente da ripetere.

Articoli correlati

top