mercoledì,Giugno 19 2024

Gioia Tauro, ecco il simulatore per l’indirizzo nautico dell’istituto d’Istruzione Severi

Presentato nel corso di una cerimonia al cospetto delle diverse autorità civili, militari e religiose

Gioia Tauro, ecco il simulatore per l’indirizzo nautico dell’istituto d’Istruzione Severi

L’intelligenza artificiale a disposizione degli studenti: tema quanto mai controverso, che però nella provincia di Reggio Calabria brilla per una buona notizia.

Il nuovo simulatore nautico in dotazione all’Istituto di istruzione superiore Severi è stato presentato nel corso di una cerimonia al cospetto delle diverse autorità civili, militari e religiose di Gioia Tauro. Un modo solenne, quello scelto dalla scuola diretta da Fortunato Praticò, per unire la promozione di un servizio formativo all’avanguardia e la proiezione verso il territorio dell’indirizzo nautico che quest’anno è tornato in sede, dopo l’emigrazione a Taurianova.

Nella mattinata, dopo l’illustrazione del sistema acquistato dalla scuola – alloggiato per la sua grandezza dentro una aula appositamente adibita – c’è stata la cerimonia di consegna degli attestati di iscrizione alla categoria “gente di mare”, una sorta di titolo obbligatorio di cui devono entrare in possesso gli studenti che affrontano questo ciclo.

È stato il docente Tito Pettinato a curare l’illustrazione del simulatore, con gli studenti si eserciteranno nelle manovre attraverso uno scenario che l’intelligenza artificiale propone – quello dello Stretto di Messina – e il dirigente scolastico ha detto che è intendimento della scuola valutare se vi sono le condizioni tecniche per ipotizzare una navigazione simulata fuori e dentro il porto di Gioia Tauro, così da offrire anche alla comunità portuale locale una occasione di formazione e\o aggiornamento.

Sono state in tutto 12 le consegne degli attestati di iscrizione, dalle mani fra gli altri dal comandante della capitaneria Martino Rendina, dal colonnello Gianluca Migliozzi e dal maggiore Andrea Barbieri – in rappresentanza dell’Arma – ma anche dal sindaco Aldo Alessio. Tre invece sono stati gli studenti che hanno ricevuto il brevetto di assistente bagnino, e due invece gli alunni destinatari di un encomio per attività particolarmente significative. 

Articoli correlati

top