sabato,Gennaio 16 2021

Biesse: arriva la Befana anche per Benedetta, una bambina affetta da grave malattia

La presidente Bruna Siviglia: «Questo contributo servirà ai genitori per affrontare le spese necessarie per le cure di Benedetta»

Biesse: arriva la Befana anche per Benedetta, una bambina affetta da grave malattia

Biesse  “Nessuno escluso Mai” arriva  la Befana anche per Benedetta. «I bambini sono la gioia – dichiara la Presidente Biesse Bruna Siviglia-  oggi è  stato un momento  di grande festa per tutti noi non c’è cosa più bella di  un dono. Arriva la Befana anche per la splendida Benedetta  una bambina di 7 anni affetta  da una grave malattia. Un grande momento di solidarietà presso la Casa Famiglia intitolata a Rosa Staltari, comunemente chiamata Rosella  da poco riconosciuta Venerabile, di lei parleremo prestissimo  per raccontare  la storia di una straordinaria donna che viaggia verso la Santità.

La casa famiglia è  gestita  dalla congregazione  delle Figlie  di  Maria Santissima  Corredentrice, ad accoglierci  Suor Franca  sempre vicino  ai bambini  che loro accolgono  con amore nella Casa di Nazareth, una seconda mamma per tutti loro ed  è qui che incontriamo Benedetta  e   i suoi genitori  ai quali abbiamo  donato  un  contributo  economico  frutto  di una raccolta  fondi  fatta  all’interno  dell’associazione Biesse,  grazie al contributo di alcuni soci.   

Questo   contributo – continua Siviglia-   servirà  ai genitori per affrontare le spese  necessarie  per  le cure di Benedetta. Arriva anche la calza donata dalla nostra socia Clelia Marchetta, ad allietare il pomeriggio Domenico  Romeo  che con la sua fisarmonica ha  portato un po’ di  allegria  e di aria di festa.

La commozione dei genitori e  di Suor Franca che hanno ringraziato l’associazione  per il grande gesto di generosità  e per la tempestività  con cui Biesse si è  prodigata per aiutare  e sostenere Benedetta e la sua famiglia. All’incontro erano presenti anche Valeria Grasso, Patrizia Canale Clelia Marchetta, Domenico  Romeo,  soci dell’associazione  e la vicepresidente Pina Saraceno  vicepresidente.

Il sorriso di Benedetta al nostro arrivo e le sue lacrime  al termine  dell’incontro  conclude la Presidente  Bruna Siviglia  – ci hanno ripagato di tutto, fare del bene è una terapia per l’anima ed ognuno di  noi deve sentire forte il bisogno di tendere  la mano perché fare del bene fa stare bene».