martedì,Aprile 16 2024

Gioia Tauro, Carla Morogallo protagonista del convegno “Storie di donne”

L’iniziativa dell’amministrazione comunale ha inteso dare lustro ad alcune figure cittadine esaltando l’identità gioiese

Gioia Tauro, Carla Morogallo protagonista del convegno “Storie di donne”

Con il titolo “Storie di Donne” l’amministrazione comunale di Gioia Tauro ha dato lustro ad alcune figure cittadine, tra cui Carla Morogallo la prima direttrice nella storia della Triennale di Milano. L’iniziativa, organizzata dal vice sindaco Carmen Moliterno, ha creato un dialogo costruttivo tra la cittadinanza e le rappresentanti delle professioni, dell’associazionismo culturale, dello sport e del volontariato, ciascuna impegnata nel proprio campo per esaltare l’identità gioiese.

Coordinate dal giornalista Domenico Latino, hanno dialogato assieme alla giovane guida di una delle massime istituzioni culturali italiane – collegata da remoto – Milena Marvasi, presidente dell’associazione culturale Kairos, Carmela Pedà, campionessa italiana di salto a ostacoli Ambassador, Annamaria Stanganelli, garante della Salute della Regione e Giovanna Ursida, presidente della Croce rossa Italiana sezione di Gioia Tauro.

Il confronto è partito dall’introduzione del sindaco Aldo Alessio che ha detto di credere ancora nel contributo forte che anche nel futuro potranno dare le donne impegnate in politica. «Bisogna abituare i ragazzi a credere che non ci siano ostacoli per la propria affermazione – ha detto Morogallo – e quel che è successo a me, che mi sono presentata in Triennale attraverso uno stage, è la dimostrazione che si può partire dal basso».

Marvasi, dopo aver richiamato la sua carriera nella scuola e la famiglia, ha riconosciuto che la donna «può affermarsi solo a prezzo di sacrifici straordinari, perché essere mamma non è meno importante». Stanganelli, oggi docente ma ieri più giovane diplomata italiana, ha parlato del «senso del dovere e dell’impegno nello studio» quale motore della sua azione anche istituzionale, mentre Pedà ha indicato nell’attivismo sociale la ricetta concreta con cui anche le donne possono dare il loro contributo per la crescita di Gioia Tauro.

Articoli correlati

top