martedì,Luglio 16 2024

Anche a Reggio la truffa telefonica del cambio gestore “per motivi tecnici”

Call center sempre più machiavellici: la loro forza è la vostra rabbia

Anche a Reggio la truffa telefonica del cambio gestore “per motivi tecnici”

«Le comunichiamo che dal 29 settembre inizieranno i lavori per il passaggio a linea ultra veloce fibra: clicchi 1 se è cliente Tim, 2 se è cliente Wind, 3 se è cliente di altre compagnie».
Questo è il messaggio automatico che da circa due giorni sta letteralmente facendo esplodere i telefoni di tantissimi utenti. Me compresa. Un po’ preoccupata, anche per il lavoro che svolgo, ho deciso di ascoltare, e capire di cosa effettivamente si trattava. Una gentilissima signorina, Laura, dopo essersi accertata della mia identità, ed avermi chiesto se gestivo io in casa le utenze si è premurata di spiegarmi a cosa sarei andata incontro.

«Mi dispiace comunicarle che dal 29 settembre inizieranno dei lavori di miglioria sulla sua linea telefonica e sulla fibra ultra veloce. Avrà solo questi pochi giorni per sbrigare e avvisare al lavoro, dopodicchè a causa di questi lavori, le verrà sospeso l’uso del telefono e di internet in casa per almeno 3 mesi».
Abbastanza irritata e anche scioccata ho continuato ad ascoltare, dove la sempre gentilissima e premurosa Laura mi comunicava inoltre che avrei avuto un aumento in bolletta di 9,90 al mese e che questo aumento, imponibile per 24 mesi, era dovuto appunto ai lavori straordinari di ammodernamento della fibra.

A quel punto ho cominciato a chiedere spiegazioni, quasi inveendo, dicendole come era possibile ai giorni nostri, che un lavoro di manutenzione potesse arrivare ad isolare completamente un collegamento internet. Laura era lì pronta a risponde: «Guardi, capisco il problema, se vuole, per venirle incontro la metto in contatto con un’associazione a tutela dei consumatori che, insieme a lei, l’aiuterà a capire quale compagnia telefonica ha già terminato i lavori nella sua zona ed eventualmente la aiuterà a capire se le conviene, a questo punto, passare ad altro gestore».
A questo punto, mi passa Francesca, presumibilmente presentatasi come componente dell’associazione consumatori. Francesca comincia a spiegarmi le varie procedure ma ad un tratto la blocco e le dico che ho una chiamata importante se mi può richiamare più tardi. Chiudo e chiamo il mio operatore telefonico. Mi rivolgo sia all’area commerciale, sia all’area guasti per essere sicura.

Emilio, il mio assistente telefonico mi conferma tutto quello che avevo immaginato: «Secondo lei una compagnia telefonica, per quanto necessiti di manutenzione, impiega almeno 3 mesi? Finiremmo di lavorare». Ormai si viene bersagliati da numerosi call center a tutte le ore e praticamente quasi ogni giorno. Promettono risparmi in bolletta. Che sia un’eccellente offerta per internet, per il risparmio energetico o per il telefono a casa, è una vera sfida “schivare” e non riuscire a cascarci. A ben poco servono i “sistemi filtro” presenti negli smartphone, come anche essersi iscritti al Registro Pubblico delle opposizioni. La cosa che però può destare qualche preoccupazione è che in mezzo a questa miriadi di agenzie di call center si nascondono soggetti che mettono in piedi delle vere e proprie truffe.

Il settore energetico e quello della telefonia fissa o mobile sembrano essere i più sfruttati. Probabilmente proprio per l’enorme mole di gestori presenti sul mercato. L’Unione Consumatori offre ormai diversi servizi a “vera” tutela del cittadino come l’assistenza legale telefonica o il controllo gratuito delle bollette. Vi aiuteranno a individuare, in caso di inadempienze o disservizi, quali sono gli indennizzi e i risarcimenti a cui avete diritto. Il team dell’Unione Nazionale Consumatori vi assisterà nella redazione di un reclamo all’operatore o per l’attivazione dei protocolli di risoluzione alternativa delle controversie.
Ricordatevi, la loro forza è la vostra rabbia nel sentirvi privati di un servizio importante. Sarà quello il momento in cui insisteranno maggiormente, l’importante è essere preparati.

Articoli correlati

top