Il baby Micalizzi strega Latina. Trionfo nel Surf Casting U16

L'atleta reggino sugli scudi agli internazionali di pesca sportiva. Falcomatà: «Un esempio per chi si approccia allo sport»
L'atleta reggino sugli scudi agli internazionali di pesca sportiva. Falcomatà: «Un esempio per chi si approccia allo sport»

È un momento meraviglioso per lo sport reggino. Nelle settimane appena trascorse, il collettivo azzurro del Surf Casting azzurro categoria Under 16 ha trionfato nella competizione internazionale tenutasi a Sabaudia, Latina e Terracina.

«È straordinario apprendere che nel team azzurro campione mondiale ha militato con profitto un atleta cresciuto nella nostra terra – ha sottolineato il sindaco Giuseppe Falcomatà – Desidero fare un plauso a Matteo Micalizzi per l’importante successo mondiale del team a squadre nella categoria Under 16».

Il Surf Casting è una modalità di pesca sportiva che si effettua dalla spiaggia, con robuste canne, capaci di lanciare il complesso terminale (esca e piombo) a distanze considerevoli dalla riva che ha già annoverato il successo individuale di un altro atleta reggino, il campione del mondo Danilo Galimi. L’azzurro Micalizzi è un tesserato della società Alta Marea, società aderente alla Fipsas, la Federazione Italiana Pesca Sportiva Attività Subacquee e nuoto pinnato.

«Il lavoro e il talento del gruppo azzurro unito al preziosissimo contributo del bravo Micalizzi dimostra, ancora una volta, l’indole sportiva della nostra popolazione. Desidero fare i complimenti, infatti, a tutti i ragazzi delle due nazionali azzurre impegnate, agli staff e ai Commissari Tecnici delle Delegazioni che sono stati impegnati in questo proficuo mondiale giovani di Surf Casting. A Matteo Micalizzi, invece, va un sincero ringraziamento per l’impegno profuso, e per aver lottato fine alla fine conquistando un titolo così importante. Micalizzi ha certificato la valenza degli atleti reggini in ambito internazionale. Il nuovo campione del mondo è già un esempio per chi si approccia al mondo dello sport e può essere compiaciuto di questo percorso vincente che ha portato la nostra Reggio Calabria sul tetto del mondo».