lunedì,Aprile 15 2024

CA…LCI NOSTRI | Poteva finire molto peggio, e ora basta coi proclami fiabeschi

Ci mostrano l’Europa, e arrivano Matteo Salvini e Elly Schlein ma atterrano a Catania

CA…LCI NOSTRI | Poteva finire molto peggio, e ora basta coi proclami fiabeschi

Pronti via, c’era quasi da crederci. Ma è durato poco, troppo poco. Torniamo da Vibo con una sconfitta contenuta solo nel risultato, per il resto, fuori casa e con le prime della classe, è sempre la solita notte senza luna: ne prendiamo solo uno per gentile concessione della Vibonese, che di gol se ne è mangiati almeno mezza dozzina, rigore compreso. Poteva finire molto peggio, ma non è necessariamente un bene.

In settimana, il Direttore generale Ballarino ha parlato del futuro indicando l’Europa come sogno. Diciamo che gliela perdoniamo visto che, da quando si sono insediati, è la prima farneticazione manifesta: veniamo da anni di “sparate” eclatanti che ci hanno trascinato rotolando tra i dilettanti, basta proclami fiabeschi, che le ferite sono ancora fresche. Intanto, in attesa delle trasferte al Camp Nou, vediamo di sintonizzarci bene sul “Barcellona” dall’altra parte dello Stretto, che se continuiamo a prendere tutte queste sberle fuori casa rischiamo di compromettere anche il buono fatto finora.

Trocini continua a insistere con l’argentino, che di questi tempi non ne becca una nemmeno per sbaglio. Magari è il momento di dargli un turno di riposo e provare a giocarcela senza una punta vera, visto che palla a terra e in velocità siamo decisamente (visto i protagonisti) più divertenti e pericolosi. E poi chissà, un tempo in panca (per scelta tecnica) potrebbe fargli persino bene, togliendoli un po’ di pressione dalle spalle.

Settimana movimentata in riva allo Stretto, con Matteo Salvini e Elly Schlein piombati dalle nostre parti a parlare di ponte, di sviluppo e territori da rilanciare. Il primo ha parlato a Reggio, la seconda a Messina, una toccata e via in vista delle Europee prima di ripartire verso l’aeroporto di Catania, lo stesso dove erano atterrati poche ore prima: si vede che i biglietti per il Tito Minniti costavano troppo anche per loro. Da qualche giorno la Reggina ha una tifosa in più che veglia dall’alto. Fai buon viaggio, Rosa. (Barney p)

Articoli correlati

top