Inchiesta Genesi, il Riesame ha deciso: Maria Tassone è libera

L’avvocato del foro di Locri era stato arrestato nell’ambito dell’inchiesta che ha portato in carcere il magistrato Marco Petrini
L’avvocato del foro di Locri era stato arrestato nell’ambito dell’inchiesta che ha portato in carcere il magistrato Marco Petrini

di Luana Costa – Lascia gli arresti domiciliari l’avvocato catanzarese Maria Tassone, coinvolta lo scorso gennaio nell’inchiesta Genesi sul giro di mazzette e sesso negli uffici giudiziari del capoluogo. Questa mattina si è svolta la discussione e nel pomeriggio il Tribunale della Libertà di Salerno ha disposto la revoca della misura cautelare.

L’avvocato risponde di corruzione in atti giudiziari in concorso con il magistrato Marco Petrini per aver ottenuto benefici e favori nei procedimenti giudiziari in cambio di sesso.