lunedì,Giugno 24 2024

Locride, bambini ucraini in fuga dalla guerra accolti a Roccella Jonica

I minori ospitati in un’ex struttura alberghiera nell’ambito di un progetto di solidarietà della chiesa in collaborazione con il Comune

Locride, bambini ucraini in fuga dalla guerra accolti a Roccella Jonica

Sono tutti orfani di guerra e saranno ospitati in un’ex struttura alberghiera di Roccella Jonica. Si tratta di una quarantina di ragazzi ucraini protagonisti di un progetto di solidarietà portato avanti dalla comunità interparrocchiale guidata da padre Francesco Carlino che ha accolto l’invito di un’associazione umanitaria con sede a Kiev di ospitare alcuni minori provenienti dalle zone interessate dal conflitto in corso in Ucraina, molto provati da questa drammatica esperienza, per offrire loro un periodo di svago e di serenità in una località balneare.


«Lo scopo è quello innanzitutto di dire “no alla guerra” – ha espresso il vicario diocesano don Pietro Romeo – e di fare qualcosa di concreto per la pace. L’accoglienza di questi ragazzi con alle spalle enormi sofferenze è un atto di carità e vicinanza e di sostegno al popolo ucraino. Siamo partiti all’inizio della guerra e abbiamo ospitato qui delle famiglie ucraine, sappiamo perfettamente quello che sta accadendo lì».
I ragazzi, di età compresa tra i 6 e i 15 anni, potranno contare sull’assistenza e il supporto di numerosi volontari, tra cittadini e componenti delle associazioni cattoliche e laiche, che insieme ai parroci e con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale hanno già predisposto i servizi necessari per il vitto e l’alloggio e un programma di iniziative di intrattenimento per il periodo di permanenza.
«E’ un momento importante – ha rimarcato il sindaco Vittorio Zito – speriamo di trasmettere a questi bambini serenità, felicità e la voglia di pace che sono sicuro alberga nei loro cuori. E’ giusto che non passino tempo ulteriore in situazioni di guerra devastanti».

Articoli correlati

top