giovedì,Maggio 23 2024

San Ferdinando, controlli su fuochi artificiali: 6 kg di povere pirica sequestrati e una donna denunciata

Rinvenuti classici petardi, fuochi d’artificio e un involucro di colore rosso con una miccia costruita completamente artigianalmente e priva di etichettatura

San Ferdinando, controlli su fuochi artificiali: 6 kg di povere pirica sequestrati e una donna denunciata

Nell’ambito dei controlli predisposti dal comando provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria per l’approssimarsi delle festività natalizie, i carabinieri della stazione di San Ferdinando hanno deferito alla locale Procura della Repubblica una cittadina del posto, trovata in possesso di materiale esplodente.

In particolare, durante una perquisizione domiciliare effettuata presso l’abitazione della signora situata nella zona centrale di San Ferdinando, i militari dell’Arma hanno rinvenuto all’interno del garage dell’abitazione della donna,diverse scatole contenenti decine di fuochi artigianali di varie marche per un peso complessivo di circa 6 kg.

Tra il materiale sequestrato, oltre ai classici petardi e fuochi d’artificio, è stato rinvenuto un involucro di colore rosso con una miccia completamente costruita artigianalmente e privo di classifica ed etichettatura.

La detenzione di materiale di questa tipologia, privo di qualsiasi riconducibilità ed etichettatura, costituisce di per sé un reato. La regolamentazione sulla materia, infatti è stringente e pone un limite al massimo detenibile dal singolo e oltre tale misuravi è la necessità di denunciarne la detenzione all’autorità di Pubblica Sicurezza e di ottenere una apposita licenza.

Questo sequestro di materiale esplodente a San Ferdinando è il risultato di un’attività di controllo e prevenzione volta a prevenire la vendita illegale e incontrollata di fuochi artigianali che prolifera nei periodi di festa. Si intensificano, dunque, da parte dell’Arma dei Carabinieri su tutto il territorio reggino i controlli per il contrasto al commercio illecito di materiale esplodente, che rappresenta una grave minaccia per l’incolumità dei cittadini e per l’ordine pubblico.

Articoli correlati

top