Un anno senza il sorriso di Giacomo Battaglia

Considerata l'impossibilità di celebrare una messa, i famigliari e il collega ed amico fraterno Gigi Miseferi hanno pensato oggi pomeriggio alle 18, di riservargli un pensiero, di rivolgergli una preghiera insieme a chi gli ha voluto bene
Considerata l'impossibilità di celebrare una messa, i famigliari e il collega ed amico fraterno Gigi Miseferi hanno pensato oggi pomeriggio alle 18, di riservargli un pensiero, di rivolgergli una preghiera insieme a chi gli ha voluto bene
Giacomo Battaglia

Giacomo Battaglia se n’è andato un anno fa, ironia della sorte, proprio il primo aprile. Il giorno degli scherzi e delle risate. Proprio come il motto che gli stava tanto a cuore “Chi non ride è fuori moda”.

È stato l’ultimo regalo che Giacomo ha voluto fare a chi lo ha amato. Anche se è vero, alla sua assenza, Giacomo ha voluto abituare tutti a poco a poco. Da quel 26 giugno del 2018, il giorno in cui ha avuto un ictus ed è stato ricoverato. Mesi infiniti per i suoi cari e per gli amici, in cui la speranza, giorno dopo giorno, è stata una fiammella leggera che si è affievolita sempre più, fino a spegnersi, ormai un anno fa.

E questo primo anniversario dalla scomparsa dell’attore tanto amato cade in un momento particolare e delicato, l’emergenza Covid 19, così grave che oggi non sarà possibile nemmeno commemorarlo, celebrare una messa in ricordo.

Per questo motivo, la famiglia di Giacomo e l’amico fraterno, Gigi Miseferi, compagno di scena per oltre trent’anni, hanno pensato oggi pomeriggio alle 18, di riservargli un pensiero, di rivolgergli una preghiera e di farlo insieme, tutti coloro che hanno conosciuto ed amato Giacomo. Un modo per tenere vivo il ricordo di un reggino che si è fatto benvolere in tutto il Paese, un modo per i familiari si sentirsi idealmente circondati dal calore dell’amicizia.

Il ricordo di Giacomo non ha mai abbandonato chi gli ha voluto bene. Prima del blocco totale delle attività era in programma l’organizzazione di una serata evento “Premio Giacomo Battaglia”, con ospiti prestigiosi, di caratura nazionale. Si ritornerà a pensarci quando la situazione tornerà alla normalità.

Sempre con Giacomo nel cuore.