martedì,Novembre 24 2020

Il comitato pro aeroporto chiarisce: «La verità è che manca il piano industriale»

Secondo la realtà che da tempo si occupa del Tito Minniti, le compagnie investono altrove «salvo che non si diano dei finanziamenti alle stesse»

Il comitato pro aeroporto chiarisce: «La verità è che manca il piano industriale»

Il comitato Pro aeroporto sullo Stretto non si astiene e, direttamente sui social, vuole fare chiarezza circa la nota che riporta le limitazioni certificate dall’Enac.

Per il comitato, però, l’eventualità che «queste pseudo limitazioni impedirebbero l’avvento di compagnie low cost» sarebbero «baggianate! Sull’aeroporto dello Stretto hanno operato le più svariate compagnie. La vera motivazione é che oggi vi è l’assenza di un piano di sviluppo e di investimento (piano industriale) collegato con il territorio circostante, pertanto le compagnie aeree (che sono imprese e devono produrre utili) investono altrove salvo che non si diano dei finanziamenti alle stesse.
I nostri rappresentanti istituzionali e il presidente della Sacal continuano a voler prendere in giro la nostra comunità ma forse non hanno ancora capito che vi è una parte di cittadini che non ha la memoria corta e che ormai è stufa di un sistema politico-amministrativo incancrenito».