lunedì,Marzo 4 2024

Protesta degli agricoltori, a San Ferdinando l’assemblea pubblica dell’Usb

Il sindacato ha accolto l'appello di SOS Rosarno

Protesta degli agricoltori, a San Ferdinando l’assemblea pubblica dell’Usb

«La rivolta dei trattori, che sta riempiendo le strade e le pagine dei giornali del nostro Paese, racconta una verità che come organizzazione sindacale abbiamo sempre portato in quei tavoli istituzionali che oggi dicono di volere risolvere la situazione: le politiche agricole, italiane ed europee, sono inique, favoriscono i grandi latifondi e le agroindustrie, a discapito delle medie, piccole e piccolissime aziende costrette a subire i diktat del mercato e della Gdo». È quanto afferma l’Usb lavoro agricolo di Reggio Calabria.

«Un modello agroindustriale da tempo ormai insostenibile – continua il sindacato – soprattutto per quei braccianti, italiani e stranieri, di cui poco o nulla si sta parlando in questi giorni, ma che troppo spesso sono costretti a pagare le spese di questa crisi, subendo il peso dello sfruttamento, della precarietà e della mancanza di sicurezza sul lavoro. Come Usb, da tempo impegnati nel comparto agricolo, abbiamo sempre individuato nei contadini e nei piccoli agricoltori non un contraltare, ma un alleato necessario nella lotta per un diverso sistema agricolo.

Su questo ci confronteremo il 13 febbraio a Roma con la Via Campesina, il movimento internazionale che riunisce milioni di contadini, agricoltori di piccole e medie dimensioni. Ma su questo ci vogliamo anche confrontare nei nostri territori, accogliendo e rilanciando l’appello promosso da SOS Rosarno per un primo momento di confronto tutti insieme, agricoltori e braccianti, nell’assemblea pubblica che si terrà domenica, 18 febbraio, alle 17.30, al Dambe So, in via Pitagora 1, a San Ferdinando.

top