martedì,Aprile 23 2024

Locri, l’assessore Calabrese in visita al centro per l’impiego

Hanno partecipato all'iniziativa i direttori dei Centri di Gioia Tauro e Reggio Calabria ed i referenti di Anpal servizi

Locri, l’assessore Calabrese in visita al centro per l’impiego

«I Centri per l’impiego stanno acquisendo sempre più centralità per le politiche del lavoro. È mio intento conoscere e visitare tutti i Centri della regione per scoprire le realtà territoriali e avviare un confronto costruttivo per migliorarne le prestazioni. Ho Iniziato, per ragioni di affetto, a Locri, città della quale sono stato sindaco per dieci anni». Lo ha detto l’assessore regionale al Lavoro e alla Formazione professionale, Giovanni Calabrese, nel corso della prima tappa a Locri del tour nei Centri per l’impiego della Calabria.

«Insieme al dirigente del settore regionale funzioni territoriali Cpi Area sud, Sergio Tassone – ha aggiunto Calabrese – abbiamo avviato una serie di interventi allo scopo di individuare strumenti efficaci per una migliore erogazione dei servizi. Locri, grazie ad un finanziamento sulla riqualificazione e la ristrutturazione, avrà presto una nuova sede e procederemo così anche per altre sedi. Vogliamo dare dignità e decoro a queste strutture, alcune delle quali, purtroppo, sono ancora collocate in locali poco idonei». Hanno partecipato all’iniziativa i direttori dei Centri per l’impiego di Locri, Gioia Tauro e Reggio Calabria ed i referenti di Anpal servizi.

«Nel corso dell’incontro – é detto in un comunicato dell’ufficio stampa della Giunta regionale – l’assessore Calabrese ha anche illustrato le priorità del nuovo Piano regionale straordinario di potenziamento dei Centri per l’Impiego e delle politiche attive del lavoro. Questo piano – ha aggiunto Calabrese – si basa su nuovi interventi per una migliore somministrazione dei servizi destinati alla profilazione, all’orientamento, alla formazione, all’impiego e alla connessione diretta con le aziende e anche alla riduzione del ‘mismatch’ tra domanda e offerta. Il piano di potenziamento riguarda anche il rafforzamento delle strutture, insieme alle nuove competenze del personale. Le nuove assunzioni e i professionisti ci permetteranno di offrire al territorio più servizi di qualità e migliore gestione del tempo perché, questo è chiaro a tutti, i Centri per l’impiego non sono più quelli di un tempo in cui il cittadino si rivolgeva solo per far domanda di lavoro».

L’assessore Calabrese ha fatto poi una disamina sui servizi, sulle piattaforme, sui metodi di lavoro, e ha invitato i partecipanti all’incontro «ad omologare tutte le sedi per operare in maniera lineare ed omogenea in tutto il territorio regionale. Tra le novità in itinere – ha detto ancora l’assessore – segnalo il progetto sperimentale dello sportello Cpi virtuale e la figura del ‘job account’. In pratica, con il Dipartimento lavoro e welfare, con l’Osservatorio sul lavoro e con la Giunta del presidente Occhiuto, stiamo rivolgendo massima attenzione al lavoro dei Centri per l’impiego, che oggi rappresentano le sentinelle sul territorio in grado di analizzare il fabbisogno dei cittadini e delle imprese attraverso il monitoraggio dei dati sull’occupazione».

top