giovedì,Luglio 18 2024

Reggio, il Comune si adopera per comunicare ai titolari di concessioni balneari la proroga fino al 31 dicembre 2024

Il presidente della commissione Sviluppo economico, attività produttive e turismo, Versace: «Vogliamo dare serenità a chi ha deciso di investire»

Reggio, il Comune si adopera per comunicare ai titolari di concessioni balneari la proroga fino al 31 dicembre 2024

La Commissione comunale “Sviluppo economico, attività produttive e turismo”, presieduta da Carmelo Versace, ha approvato in data odierna, con 16 voti favorevoli ed un solo astenuto, una raccomandazione indirizzata al “Settore Urbanistica” del Comune di Reggio Calabria in tema di concessioni balneari.

Dopo l’audizione, nella precedente seduta, del dirigente Marco Di Donna e dell’assessore alla “Città produttiva”, Marisa Lanucara, da cui si era rilevata l’opportunità di un approfondimento dello studio della questione connessa al rinnovo delle concessioni, la sesta commissione ha sentito oggi i rappresentanti e i titolari degli stabilimenti. È emersa, in maniera unanime, la necessità che l’Amministrazione comunale possa adottare un provvedimento formale con il quale comunicare ai concessionari balneari l’avvenuta proroga della concessione fino al 31 dicembre 2024, così come previsto dal Decreto Milleproroghe. Con ciò evitando che, nel corso di ordinari controlli da parte delle autorità preposte, i titolari delle concessioni possano incorrere in sanzioni derivanti da un quadro normativo piuttosto complesso e dalla mancanza di un atto formale di concessione. Dai lavori della commissione è poi emerso come non vi sarebbe alcuna necessità di attendere pronunce della giustizia amministrativa riguardanti altri Comuni, potendo l’Amministrazione comunale di Reggio Calabria procedere autonomamente a prescindere da quel che sarà deciso in altre sedi.

Un ulteriore argomento approfondito è stato quello riguardante la possibilità di concessioni temporanee per far sì che le attività possano prolungarsi più a lungo rispetto a quanto avvenuto in passato. Anche in questo caso vi è stata unanimità nel ritenere decisamente positiva una tale circostanza, auspicando che il Settore competente possa fare tutti i passi necessari in questo senso.

Al termine del confronto tra i commissari e i rappresentanti degli imprenditori titolari di concessioni balneari, il presidente Versace ha formulato una proposta di raccomandazione indirizzata al dirigente Di Donna, al funzionario Di Mare e, per conoscenza, all’assessore Lanucara e al presidente del Consiglio comunale, Marra. Tale proposta, che ha incontrato il favore pressoché unanime dei componenti della commissione (con un solo astenuto), prevede: la pubblicazione nel SIT della norma Milleproroghe, riguardante la concessione al 31.12.2024; la presa d’atto della legge nazionale; la comunicazione ai concessionari balneari della proroga della concessione fino alla data del 31.12.2024; la possibilità di rilasciare concessioni temporanee.

La commissione ha richiesto al Settore di poter ottenere un riscontro entro il 12 aprile 2024.

«Stiamo discutendo di concessioni già in atto. Il nostro obiettivo – ha affermato il presidente Versace – è quello di dare serenità e tranquillità ai titolari delle concessioni, anche alla luce degli ingenti investimenti che vengono effettuati, pure in un’ottica futura non solo limitata all’anno in corso. È vero che si tratta di una normativa nazionale, ma essa ha una ricaduta anche a livello locale. È poi importante dare anche l’opportunità di prolungare il periodo di apertura, anche attraverso delle concessioni temporanee. Ecco perché riteniamo che, su questi aspetti, vi debba essere una risposta precisa da parte degli uffici comunali».

Articoli correlati

top