martedì,Luglio 16 2024

Primo maggio Reggio: ecco il programma della prima festa del Lavoro in riva allo Stretto

La gara ciclistica 1° Criterium Lungomare Falcomatà bikers team, le finali del Trofeo delle Regioni di Calcio a 5 al PalaCalafiore poi il concertone all’Arena. I dettagli dell’intensa giornata di sport musica e divertimento illustrati in conferenza stampa a palazzo Alvaro

Primo maggio Reggio: ecco il programma della prima festa del Lavoro in riva allo Stretto

«Un primo 1 maggio a Reggio per veicolare una visione della Città non solo come luogo pregno di suggestioni e bellezza ma anche come metà di divertimento. Reggio non ha una tradizione di festeggiamenti nella giornata della Festa del Lavoro e noi vorremo inaugurare questo nuovo filone, contribuendo a stimolare una narrazione positiva dei nostri territori e a destagionalizzare i nostri eventi e la nostra offerta turistica».

Con queste parole il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, ha concluso l’odierna conferenza stampa di presentazione del Primo Maggio Reggio, svoltasi nella biblioteca Gilda Trisolini di palazzo Alvaro.

L’evento è promosso da Città Metropolitana e Comune di Reggio in collaborazione con la storica emittente radiofonica con sede a Locri Studio Network54, con le tre associazioni sportive dilettantistiche reggine, Bikers team, Habitat, Cicli Ilario, e con il comitato Regionale del Trofeo delle Regioni di calcio a 5 presieduto da Saverio Mirarchi.

Il Primo 1 maggio di Reggio

«Da questa sinergia, in tempo record è nata una manifestazione che in unica intensa giornata proporrà sport, spettacolo, musica e divertimento. Un evento nel quale crediamo molto e che auspichiamo diventi un appuntamento consolidato, capace di mettere in luce tutto quanto di positivo questa nostra città può offrire». Così il consigliere comunale delegato allo Sport, Giovanni Latella.

«Un volano di turismo ed economia che siamo molto soddisfatti di avere alimentato, coinvolgendo anche il mondo imprenditoriale. Ringrazio tutti i partner di questa avventura. Per la prima volta proponiamo sul territorio un grande evento di spettacolo su strada. Un primo 1 maggio pieno di quell’energia e di quell’entusiasmo che questo nostro territorio è evidentemente capace di esprimere. Una sinergia vincente». Così il vicesindaco della Città Metropolitana, Carmelo Versace.

«Credo che sia anche un momento propizio e opportuno per festeggiare a Reggio la festa del Lavoro. Questa Amministrazione comunale dallo scorso anno sta lavorando anche sul fronte delle assunzioni tramite concorso. Abbiamo anche dato risposte importanti ai lavoratori precari. Credo, dunque, che anche da questo punto di vista, la giornata del Primo Maggio sia da festeggiare». Così il vicesindaco del comune di Reggio, Paolo Brunetti.

Il ricco programma

Dopo gli interventi introduttivi moderati dal capoufficio stampa della Città metropolitana di Reggio Calabria, Stefano Perri, il programma è stato illustrato dai partner dell’evento.

La gara ciclistica 1° Criterium Lungomare Falcomatà bikers team, le finali del Trofeo delle Regioni di Calcio a 5 al PalaCalafiore. Infine il concertone che, come evidenziato dall’editore Studio 54 Network, Francesco Massara, «sarà in contemporanea con tre colossi che San Giovanni a Roma, Taranto e Palermo. Nessuno di essi, tuttavia, avrà luogo in uno scenario suggestivo come quello dell’arena dello Stretto. Noi saremo in diretta già dal pomeriggio del 30 aprile per scaldare l’atmosfera e promuovere l’evento».

In bici sul km più bello d’Italia

«Siamo molto contenti di questa sinergia con le istituzioni che ci consentirà di proporre un percorso che sul più bel km d’Italia. Si tratta di una gara amatoriale. Il raduno sarà alle 7:30 sul lungomare in corrispondenza dell’Arena. Sono previste due batterie, la prima avrà inizio alle 9. Ci si potrà iscrivere anche sul posto, prima della gara. Ci presenteremo alla città come tre associazioni dilettantistiche che, sebbene autonome e attive sul territorio, in questa circostanza saranno insieme per offrire agli appassionati un momento sportivo e aggregativo entusiasmante». Così Giuseppe Iero, del direttivo dell’asd Cicli Ilario di Reggio Calabria.

Musica e ritmo per ogni età

«Sarà una grande festa e un super spettacolo che condivideremo con il pubblico in ogni sua parte, ascoltando e facendo nostra anche la loro energia. Si avvicenderanno – ha spiegato Francesco Massara editore di Studio Network 54 – sul palco artisti evergreen e artisti più contemporanei. Vari saranno i generi, per coinvolgere il pubblico di ogni età. Orietta Berti e Iva Zanicchi, intramontabili della musica leggera italiana».

Le anteprime nazionali

«Per i più giovani, il protagonista dell’ultimo Festival di Sanremo, la cui canzone ancora adesso è una delle hit più richieste Maninni, con la sua “Spettacolare”. E ancora Comete e Il Cile che presenterà proprio a Reggio Calabria in anteprima nazionale, il suo nuovissimo singolo “Nadir”. Un’altra anteprima nazionale sul palco dell’Arena reggina sarà quella di Moreno, vincitore di “Amici 13”, che proprio a Reggio Calabria presenterà il suo nuovo singolo “Ah però soda”, in uscita il 3 maggio, ft Clementino.

Ci sarà anche tanta Calabria con la partecipazione da Crotone dei Carboidrati, terzi ad “Amici 14”, da Siderno e Mammola nel reggino degli Shark and Groove, vincitori categoria cantanti Italia’s Got Talent 2015, e da Marina di Gioiosa di Arma, calabrese e super suonato in tutte le radio tedesche. Sarà ospite anche Crash King di Reggio Calabria che ha dedicato una canzone proprio a questa città.

Ci aspettiamo delle contaminazioni straordinarie tra gli artisti. Ogni volta si creano connessioni inattese che generano spettacolo e anche contatti e opportunità uniche. Inizieremo alle 16, anche se accenderemo il palco alle 18, e andremo avanti fino alle 23-24. Chiuderemo con l’inconfondibile ritmo degli anni Novanta di uno dei protagonisti assoluti ancora oggi nelle playlist dei locali europei, Datura». Così ha concluso Francesco Massara editore di Studio Network 54.

Al via una nuova tradizione

«Ci auguriamo che questo evento sia attrattivo e che possa diventare, nei prossimi anni, un appuntamento fisso. Ringraziamo tutti gli attori coinvolti. Le Istituzioni da sole non potrebbero fare nulla. Dobbiamo riappropriarci di tradizioni come quella del 23 aprile e fondarne delle nuove. La città di Reggio deve essere conosciuta e riconosciuta per quanto di unico è capace di offrire. Poter spaziare dallo sport, alla musica e allo spettacolo in uno scenario irripetibile, certamente rendere questo possibile». Così ha concluso il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà.  

Articoli correlati

top