giovedì,Maggio 23 2024

Siderno, in Comune si insedia il tavolo tecnico sul Turismo

Siedono il sindaco Mariateresa Fragomeni, il suo vice Salvatore Pellegrino e il dirigente dell’area 3 dell’Ente ingegner Lorenzo Surace

Siderno, in Comune si insedia il tavolo tecnico sul Turismo

«Un confronto aperto e costruttivo per migliorare l’offerta turistica cittadina. Ha preso il via lo scorso 5 aprile al Comune di Siderno il tavolo tecnico permanente sul turismo. Il sindaco Mariateresa Fragomeni, il suo vice Salvatore Pellegrino e il dirigente dell’area 3 dell’Ente ingegner Lorenzo Surace hanno discusso coi rappresentanti degli operatori del settore Tommaso Diano e Domenico Figliomeni di numerose tematiche, nella prospettiva dell’inizio della prossima stagione balneare». È quanto si legge nella nota dell’amministrazione comunale di Siderno.

«In particolare, i rappresentanti di albergatori e operatori del settore balneare hanno formulato alcune proposte che vanno nella direzione di ampliare la durata della stagione balneare sfruttando le condizioni climatiche favorevoli, come evidenzia il clima già estivo di questo inizio di aprile. Particolare interesse ha destato l’introduzione dell’imposta di soggiorno, dopo l’approvazione del regolamento e del bilancio di previsione in consiglio comunale. Un tributo che il Comune di Siderno può applicare perché fa parte dell’elenco regionale delle località maggiormente attrattive, il cui ammontare giornaliero per l’alta stagione è stato fissato in due euro a testa per ognuno dei primi quindici giorni di permanenza in una delle strutture ricettive cittadine. Gli operatori turistici hanno chiesto di ridurre a sette giorni il limite massimo di applicabilità e di poter compartecipare alle scelte di destinazione del gettito del tributo, fermo restando che l’amministrazione ha sempre detto, sin dall’inizio, che i soldi verranno investiti in opere destinate a migliorare il decoro urbano e a rendere la città ancora più accogliente e attrattiva. Proposte che saranno oggetto di attenta valutazione da parte dell’amministrazione comunale, unitamente a un maggiore controllo sulle attività di Bed & Breakfast (per ovvie ragioni di equità contributiva), alla richiesta di sostegno da parte della Capitaneria di Porto e di investimenti in pubblicità televisiva nelle altre regioni.

Va altresì detto che molte delle successive richieste avanzate dagli operatori turistici erano da tempo nell’agenda dell’amministrazione comunale, come l’abbellimento dei cartelli d’ingresso alla città, i controlli intensivi sul funzionamento del depuratore consortile e l’aumento del numero dei mastelli della raccolta differenziata dei rifiuti.

L’avvio di contatti con le compagnie “low-cost” che hanno introdotto nuovi voli per l’aeroporto di Reggio Calabria, e con la stessa Regione, per intensificare le linee di trasporto pubblico da e per lo scalo dello Stretto, e la sinergia con la Pro Loco per collegamenti coi punti d’interesse per le informazioni ai turisti, sono stati gli ulteriori argomenti trattati nella proficua riunione, la prima di una serie d’interlocuzioni costanti e regolari, finalizzate a rendere Siderno sempre più bella, accogliente e attrattiva». Così conclude la nota della dell’amministrazione comunale di Siderno.

Articoli correlati

top