venerdì,Ottobre 30 2020

Coronavirus, a Reggio i servizi domiciliari del Comune sono pienamente operativi

L'aggiornamento dell'assessore alle Politiche Sociali Lucia Nucera e il consigliere delegato Antonio Ruvolo sull'attività congiunta svolta con il sistema di protezione civile comunale stanno conducendo a favore dei cittadini anziani, minori e disabili

Coronavirus, a Reggio i servizi domiciliari del Comune sono pienamente operativi

Con una nota congiunta l’assessore alle Politiche Sociali Lucia Nucera e il consigliere delegato alla Protezione Civile Antonio Ruvolo aggiornano i cittadini sull’attività congiunta che l’assessorato e il sistema di protezione civile comunale stanno conducendo a favore dei cittadini anziani, minori e disabili.


Attivato già da giovedì 5 marzo il Coc (centro operativo comunale) presso il Cedir di Reggio Calabria, nei giorni scorsi lo si è dotato anche di una linea telefonica dedicata alle richieste di assistenza inoltrate dai cittadini in comprovata difficoltà e indirizzata in particolare modo a soggetti in quarantena o covid positivi.


La linea telefonica operativa dalle 8 alle 20 (0965 3622591) ha ricevuto centinaia di telefonate e di conseguenza sarà potenziata nei prossimi giorni. Oggi la Protezione Civile Comunale ha risposto alla richiesta di supporto pervenuta dal GOM inviando propri volontari presso i due nosocomi cittadini. 

Per quanto attiene il sistema del servizio sociale comunale l’assessore Lucia Nucera evidenzia che i servizi domiciliari del Comune di Reggio Calabria sono pienamente operativi. In particolare nei confronti degli anziani e delle persone con disabilità sono state rafforzate azioni specifiche mediante l’apporto della rete di cooperative sociali già accreditate con il Comune.
Sono inoltre in corso in città numerosi rapporti di collaborazione tra gli ordini dei medici e dei farmacisti in merito alla predisposzione di un sistema diretto di preparazione dei farmaci pronti per il ritiro del paziente , nonchè servizi a domicilio a cura di numerosi esercenti commerciali, tali da far ritenere il sistema di aiuto in linea con i bisogni espressi fin qui dai cittadini.

Parimenti attenzionata è la situazione dei senza fissa dimora con l’apporto della Caritas diocesana e dell’Help Center. Attivo anche il contatto con il Banco Alimentare per i cittadini maggiormente in difficoltà. Nucera e Ruvolo in particolare rassicurano i cittadini: «Sono attivi tutti i servizi comunali in linea con i bisogni richiesti dal momento e numerose sono le iniziative a cura delle associazioni della nostra città che interagiscono con il Comune durante tutto l’anno, attraverso personale dedicato e formato a dare il corretto sostegno e aiuto. 

Ai cittadini di buona volontà – concludono i due esponenti dell’amministrazione Falcomatà- si richiede in particolare modo di stare a casa e attenersi alle normative comportamentali, che sono da considerarsi risolutive per fermare il virus”.

Lunedì prossimo intanto si terrà un tavolo di coordinamento in video conferenza integrato dalla presenza del consigliere delegato alla sanità Valerio Misefari e dall’assessore alla Polizia Municipale.  L’obiettivo della rete comunale dei sevizi sociali e assistenza alla popolazione e della Protezione Civile Comunale sarà quello di verificare e pianificare ulteriori azioni alla luce dell’evolversi della situazione.

A tutti i concittadini si chiede di rispettare le prescrizioni previste, sapendo bene che l’ unico modo per combattere il Covid 19 è il distanziamento sociale ed il rispetto delle norme igieniche ampiamente diffuse in queste settimane, così come indicato nelle ordinanze ministeriali, regionali e comunali».