domenica,Maggio 19 2024

Al Museo Archeologico Nazionale un nuovo evento con l’Associazione Calabria-Spagna 

Ospite dell’incontro sarà il prof. Daniele Castrizio, Ordinario di Numismatica all’Università degli Studi di Messina e componente del Comitato Scientifico del Museo

Al Museo Archeologico Nazionale un nuovo evento con l’Associazione Calabria-Spagna 

Prosegue la ricca programmazione culturale del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, offerta in collaborazione con enti e associazioni che operano nel territorio, promuovendo e valorizzando la storia delle nostre radici.

Venerdì 24 marzo alle ore 17:00, nella Sala Conferenze del MArRC, si svolgerà un nuovo evento promosso dall’Associazione Culturale Calabria-Spagna, presieduta dalla dott.ssa  Rosa Italia Fontana. Ospite dell’incontro sarà il prof. Daniele Castrizio, Ordinario di Numismatica all’Università degli Studi di Messina e componente del Comitato Scientifico del Museo.

Dopo i saluti del direttore del Museo, Carmelo Malacrino, introdurranno la serata la presidente Fontana e il prof. Domenico Labate, sociologo della Comunicazione. Si passerà poi alla conferenza del prof. Castrizio su “Il deposito di monete spagnole di Agrigento”.

«Prosegue la fattiva collaborazione con il MArRC, grazie alla straordinaria sensibilità culturale del direttore Malacrino, che continua a mantenere il Museo della nostra città nella dimensione di massimo attrattore culturale dell’area dello Stretto – dichiara la presidente Fontana. Per la nostra Associazione, tesa a rinnovare i legami di Reggio e della Calabria con il proprio passato ispanico, riveste un grande interesse questa conferenza del prof. Castrizio, che si ricollega idealmente a un suo precedente lavoro culminato nella pubblicazione della Sylloge Nummorum Graecorum relativa al medagliere del Museo di Agrigento. E ancora Agrigento – conclude la Fontana – è “protagonista” di un ritrovamento di monete spagnole che dimostra ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, quale ricchezza e quale unitarietà culturale, sociale e storica ha sempre rappresentato per il mondo antico e moderno questo Mare Nostrum dell’antica Roma». Ad accompagnare la narrazione, durante la conferenza verranno proiettati filmati ed immagini concernenti il ritrovamento del deposito di monete spagnole.

«Prosegue intensamente la programmazione culturale del MArRC – aggiunge il direttore del Museo, Carmelo Malacrino. Sono particolarmente felice per la collaborazione con l’Associazione Calabria-Spagna, presieduta dalla dott.ssa Fontana, che ringrazio. Una sinergia ormai pluriennale, che in questa occasione permetterà di approfondire, attraverso la numismatica, la presenza spagnola nella vicina Sicilia e i contatti con la Spagna».

Il Museo sarà aperto dal martedì alla domenica, dalle 9.00 alle 20.00, con ultimo ingresso alle 19.30.  Oltre tale orario non sarà possibile accedere in struttura. L’ingresso al MArRC avviene sempre senza prenotazione ed è sempre consigliato l’uso della mascherina chirurgica.

Articoli correlati

top