lunedì,Giugno 24 2024

Reggio, battesimo del volo per Ryanair. Bologna e Venezia al completo – VIDEO – FOTO

Per il presidente della Sacal Franchini la scelta di Ryanair «è strategica per incrementare i passeggeri e portare in equilibrio un aeroporto che in questo momento non registra un balance da un punto di vista economico soddisfacente»

Reggio, battesimo del volo per Ryanair. Bologna e Venezia al completo – VIDEO – FOTO

Battesimo dei primi voli Ryanair a Reggio Calabria. Una grande festa ha dato il via a quello che promette di essere il trampolino per un rilancio dell’intera regione. Prima il Volo per Bologna seguito da quello per Venezia, entrambi al completo hanno dato il via a quella che il presidente della Sacal Marco Franchini vive come una sfida da vincere per il rilancio della Calabria. 

Impegno

«Ritengo di far parte di una squadra che è impegnata nello sviluppo di questa città, di questa provincia ma anche dell’intera regione. Quindi, il mio impegno è totale. Oggi è il 25 aprile, è il mio compleanno e sono qui per manifestare tutto l’impegno e tutta la dedizione per un progetto che sicuramente produrrà effetti diretti, indiretti e indotti su tutta la comunità».

Il battesimo

Un primo volo che parte in gran festa. Parte e parte al completo e la speranza che da questo primo traguardo si guardi al futuro per uno sviluppo ulteriore dell’infrastruttura.

«La scelta strategica di Ryanair – ha confermato Franchini – non solo da un punto di vista operativo quindi per quanto riguarda le operation sulla pista è determinante proprio per individuare una serie di destinazioni che proprio per la capacità della compagnia di sviluppare un marketing a 360 gradi può garantire coefficienti di riempimento altissimi. E, quindi, incrementare quello che è il dato di traffico dell’aeroporto che spero dall’anno prossimo possa raddoppiare. E fino incrementarsi fino ad arrivare a quei settecentomila passeggeri che ci servono per portare in equilibrio un aeroporto che in questo momento non registra un balance da un punto di vista economico soddisfacente».

I lavori

Intanto non si fermano i lavori per rendere il Tito Minniti all’altezza dei grandi progetti. «Ci sono sì ci sono novità – ha dichiarato il presidente Sacal – nel senso che dovremmo rivedere la progettualità che finora è stata eh prodotta. Dovremmo migliorare anche l’aspetto estetico del building perché questa è la porta d’ingresso della regione e deve essere anche da un punto di vista architettonico di grande pregio». 

E con lo sguardo sempre rivolto anche alla Sicilia la sfida di Sacal è solo alle battute iniziali. «Messina la vediamo è qua di fronte. È sicuramente un’opportunità anche per i passeggeri che possono originare da questa città. E gli accordi che stiamo facendo con Caronte e con Liberty Lines proprio per agevolare tariffe, parcheggi, possono incrementare in maniera considerevole quello che è l’incoming di questa specifica popolazione che può usufruire di un aeroporto a venti minuti di distanza da Messina. Abbiamo trovato grande attenzione. La cosa più importante è la fiducia che nutriamo da parte del presidente della regione. Il governatore crede molto in quello che facciamo e noi vogliamo assolutamente ripagarlo con impegno massimo».

Articoli correlati

top