venerdì,Maggio 24 2024

Rifiuti, Arrical concede ai sindaci della Piana di rateizzare gli oneri per il trattamento e lo smaltimento

La decisione è stata assunta a seguito della richiesta avanzata dall'associazione Città degli ulivi nel corso dell'incontro avuto con il commissario straordinario Gualtieri

Rifiuti, Arrical concede ai sindaci della Piana di rateizzare gli oneri per il trattamento e lo smaltimento

«Il confronto interistituzionale, quando è caratterizzato da un dialogo corretto e costruttivo, produce risultati positivi per la vita degli Enti. La questione relativa alla gestione dei rifiuti e del sistema idrico, da parte di Arrical, oggetto di un proficuo incontro tra l’associazione e il commissario straordinario Bruno Gualtieri, ne è testimonianza». È quanto affermano i presidenti del comitato direttivo, Marco Caruso, e dell’assemblea, Michele Conia, di Città degli ulivi.

«A seguito di espressa richiesta dei sindaci della “Città degli Ulivi” – continuano – il commissario Gualtieri ha adottato la deliberazione n. 5 del 15.4.2024 con la quale ha rettificato e integrato il precedente atto che disponeva in merito alla riscossione degli oneri dovuti dai Comuni della Calabria per il trattamento e smaltimento rifiuti negli impianti pubblici e/o privati per le annualità 2020-2021-2022-2023. I primi cittadini avevano rappresentato la difficoltà degli Enti a sopportare un aggravio di spesa non preventivato che avrebbe comportato un ulteriore onere per le precarie dotazioni finanziarie dei Comuni.

Con la delibera adottata dal commissario straordinario viene data ai Comuni la possibilità di richiedere la rateizzazione della differenza in aumento tra il consuntivo di spesa del 2023 e il previsionale dello stesso anno. In tal senso è stata predisposta apposita convenzione che prevede il pagamento di quanto dovuto in 10 rate semestrali. Un segnale di attenzione e di disponibilità da parte di Arrical che prelude ad una interlocuzione sempre più positiva ed aderente alle esigenze degli Enti, nel rispetto dei ruoli e delle competenze».

top