mercoledì,Febbraio 28 2024

Reggina, Saladini contestato a Milano. Poi a Sportitalia: «Messi 15 milioni nel club»

L'imprenditore era atteso alla trasmissione di Michele Criscitiello: momenti di tensione all'esterno della sede dell'emittente

Reggina, Saladini contestato a Milano. Poi a Sportitalia: «Messi 15 milioni nel club»

Serata movimentata per Felice Saladini. L’imprenditore lametino era atteso negli studi di Sportitalia per partecipare alla trasmissione condotta da Michele Criscitiello. Fuori dagli studi dell’emittente, tuttavia, Saladini è stato intercettato da alcuni sostenitori, che ne hanno contestato l’operato, che sta mettendo a serio rischio il futuro della Reggina.

Al termine di alcuni concitati minuti, Saladini è riuscito ad accedere in trasmissione, dichiarando:

«L’anno scorso ho versato 4 milioni per iscrivere la Reggina in Serie B. L’ho fatto perché sono un calabrese e non sono stato fermo a guardare, ne mi sono limitato a scrivere sui social come qualcuno ha fatto. La situazione è complessa e i tifosi chiaramente hanno tutte le ragioni del mondo per contestare. La Reggina non è una semplice squadra di calcio, ma è storia, tradizione. Quanto sta accadendo è incomprensibile, di fronte ad una legge dello Stato mi trovo a dover battagliare ancora e trovo assurdo essere arrivati al Consiglio di Stato. C’è chi contesta, ma ci sono anche coloro che mi sostengono, che conoscono le leggi e quindi sono al mio fianco.

Un anno fa c’era una Reggina fallita con 20 milioni di debito. Io mi accollo quel debito, la salvo, verso quattro milioni per iscriverla e viene iscritta nonostante ripeto quel grosso debito. Questi ultimi continuano ad aumentare. In dieci mesi ho messo 15 milioni: ovviamente lo posso dimostrare. Ho deciso di vendere la società perchè ho capito che ero il parafulmine di tutti questi problemi. Con Cardona c’è ancora dialogo. La società è stata ceduta ad un fondo inglese che ha messo come figura di riferimento il signor Manuele Ilari. Il suo nome l’ho scoperto 24 ore prima di procedere. Gli investitori ci sono e si sono seduti al tavolo con me. Se il 29 agosto andrà bene al Consiglio di Stato, si allargherà la platea degli investitori».

Seguiranno aggiornamenti.

Articoli correlati

top