lunedì,Ottobre 26 2020

Coronavirus Reggio Calabria, un caso al liceo Da Vinci. La dirigente: «Tutto sotto controllo»

La dirigente Princi: «Nessun focolaio. Una studentessa, dovendosi sottoporre a DayHospital ha fatto per prassi un tampone, che è risultato positivo (ma la persona in questione risulta asintomatica)»

Coronavirus Reggio Calabria, un caso al liceo Da Vinci. La dirigente: «Tutto sotto controllo»

Un caso di contagio al liceo scientifico “Leonardo da Vinci” di Reggio Calabria. A spiegare come sono andati i fatti è la dirigente scolastica, Giuseppina Princi, che chiarisce la situazione, per evitare «allarmismi ingiustificati».

Nessun focolaio a scuola. «I fatti sono questi – afferma la dirigente che, in un messaggio, ha provveduto a informare il corpo docenti – una studentessa, dovendosi sottoporre a DayHospital ha fatto per prassi un tampone, che è risultato positivo (ma la persona in questione risulta asintomatica). L’Asp territoriale allora ha avvisato di questo la scuola ed ha messo in quarantena precauzionale gli allievi e due colleghi che ieri avevano avuto lezione in quella classe. Quindi cerchiamo di stare tranquilli: se ci fosse stato un pericolo, l’Asp avrebbe preso misure più stringenti. Continuiamo a rispettare ed a fare rispettare le norme del regolamento anti COVID».

Quarantena quindi per gli studenti compagni di classe della ragazza e per due insegnanti. Da oggi pomeriggio per la classe in questione è partita la didattica a distanza. Si è inoltre provveduto alla sanificazione dei locali.