martedì,Novembre 29 2022

Reggio, Diabaino in piazza per la Giornata Mondiale del Diabete

Screening gratuito ed esame Ecg in telemedicina nella centralissima piazza Duomo. Parola d’ordine garantire a tutti l’accesso alle cure e rafforzare l’educazione sanitaria

Reggio, Diabaino in piazza per la Giornata Mondiale del Diabete

La Diabaino con il patrocinio della FAND (Associazione Italiana Diabetici) e del Comune di Reggio Calabria è scesa in Piazza per sensibilizzare la popolazione a scoprire il Diabete sommerso con lo slogan “Se non ora quando?” 

Garantire a tutti l’accesso alle cure per il diabete e rafforzare l’educazione sanitaria è il tema del World diabetes day 2022, la Giornata mondiale del diabete – ricorda una nota – creata nel 1991 da International diabetes federation (Idf) e Organizzazione mondiale della sanità (Oms-Who), che si celebra tutti gli anni il 14 novembre. «Data l’importanza dell’argomento, il tema di quest’anno è lo stesso del 2021 e del 2023, perché sappiamo che, se è vero che per il diabete esistono terapie efficaci, non tutti nel mondo riescono a ottenerle, anche perché 3 diabetici su 4 vivono in Paesi a basso reddito. E questo è davvero inaccettabile». Ecco perché, quest’anno, l’accento è stato posto su uno strumento fondamentale per assicurare l’accesso alle cure: l’educazione sanitaria, sia per i pazienti sia per gli operatori sanitari.

In piazza Duomo, oggi, è stato possibile eseguire lo screening gratuito della glicemia e dei parametri vitali con la possibilità dell’esame ECG in telemedicina ad Opera dell’Associazione S.A.D.M.aT di Reggio Calabria.

«Ottima la partecipazione – fanno sapere gli organizzatori -. Sui primi 68 scrinati abbiamo scoperto 2 persone con Diabete conclamato. Questi dati ci confermano di continuare su questa strada per illuminare il Diabete sommerso, e perché questa malattia cronica e invalidante non diventi patologia».

Presente in Piazza Duomo al fianco dell’Associazione il Consigliere Comunale Mario Cardia che da sempre sostiene l’associazione: «Il mio grazie va alla Presidente Gabriella Violi ed a tutta la grande squadra dell’Associazione Diabaino per quanto messo in campo anche quest’anno in occasione della Giornata mondiale del diabete. Diventa prioritario sensibilizzare e informare l’opinione pubblica su questa malattia, sulla sua prevenzione e gestione».

«Ma il dato che colpisce – sottolinea la Diabaino – è la continua avanzata di questa malattia, che vede la IDF stimare in 643 milioni le persone con diabete nel 2030 e 783 milioni nel 2045 ossia una crescita di quasi il 50% nei prossimi 25 anni, ma anche il fatto che, ad esempio, in Italia le persone con diabete diagnosticate siano circa 4,5 milioni, ma ne esista ben oltre 1 milione che è diabetico, ma non sa di esserlo».

Articoli correlati

top