giovedì,Gennaio 27 2022

Verso le comunali, il comitato pro aeroporto scende in campo

Ufficializzata la partecipazione alle elezioni amministrative della compagine civica. Chiesto un incontro al Ministro dei Trasporti

Verso le comunali, il comitato pro aeroporto scende in campo

Si è tenuta presso l’Hotel Eubea la conferenza pubblica per ufficializzare la partecipazione alle amministrative di Reggio Calabria della compagine civica annunciata in occasione della manifestazione per l’emergenza territoriale, del 16 novembre scorso, di fronte la Prefettura di Reggio Calabria.

«Il percorso avviato – sii legge in una nota – si è reso necessario poiché in quattro anni di attività dentro e fuori le sedi istituzionali, come gruppo spontaneo di cittadini, si è cercato invano di collaborare per lo sviluppo del territorio mentre si è riscontrato negli interlocutori un interesse teso a tutelare le logiche di partito e le fazioni piuttosto che le esigenze della comunità locale. Tali affermazioni sono state ampiamente tradotte in dati oggettivi esibendo gli atti probatori di natura istituzionale e amministrativa, sia in sede di conferenza pubblica sia nei passati incontri con i nostri concittadini».

«Si è quindi provveduto ad esplicare, attraverso analitiche diapositive, la struttura verticistica del sistema partitico italiano che oggi si è sostituita all’ordinamento giuridico degli enti territoriali pregiudicandone l’autonomia riconosciuta dalla Carta Europea delle Autonomie Locali, dalla Costituzione italiana all’articolo 5 e Titolo V, dal Testo Unico degli Enti Locali, fino ai regolamenti comunali. Norme e trattati purtroppo distorti dagli interessi dei vari partiti – è scritto nella nota – i cui vertici, con la complicità dei loro referenti territoriali, hanno fin oggi compromesso l’impiego perequativo delle risorse pubbliche sul suolo nazionale ed alterato i fabbisogni, soprattutto nelle aree decentrate del Mezzogiorno».

Ecco perché si è costituito il movimento libero di cittadini, denominato MITI Unione del Sud, all’interno del quale si sono fatte confluire le attività portate avanti come Comitato pro aeroporto dello Stretto.

«Il movimento, che opererà al di fuori delle logiche di partito e delle fazioni – informa il comunicato – avrà il fine di consentire la prosecuzione di un percorso incisivo e dar inizio ad una fase programmatoria attraverso l’acquisizione di strumenti giuridici e istituzionali che oggi come semplice aggregazione di cittadini non possediamo e che i nostri interlocutori purtroppo utilizzano in modo inefficace rispetto alle esigenze del territorio. Durante la conferenza inoltre si è data notizia sull’avvenuta calendarizzazione dell’incontro richiesto con il Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, che si terrà direttamente presso la sede romana in data 16 gennaio ed in ambito del quale si cercheranno di ottenere le modifiche e le integrazioni necessarie per superare le inefficienze gestionali sulle infrastrutture date in concessione».

Articoli correlati

top