sabato,Febbraio 4 2023

Intimidazione alla cooperativa Valle del Marro, Cgil: «Un crescendo preoccupante»

La segretaria generale Logiacco: «Confermando il comune impegno contro la ‘ndrangheta e per l’affermazione della legalità, ribadiamo ancora una volta la nostra vicinanza e il pieno sostegno al Presidente»

Intimidazione alla cooperativa Valle del Marro, Cgil: «Un crescendo preoccupante»

«Nel pieno della stagione più calda, l’ennesima grave intimidazione alla Coop Valle del Marro – Libera Terra, la sesta in un mese e mezzo, non fermerà l’impegno costante della cooperativa, che nello gestire i terreni confiscati alla ‘ndrangheta per ridarne valore sociale, promuove valori di giustizia e legalità costituendo una testimonianza importante di coraggio e coerenza in un territorio difficile quale la Piana di Gioia Tauro».Lo scrive in una nota Caleste Logiacco, segretaria generale Cgil Piana di Gioia Tauro.

«Il reiterarsi di queste intimidazioni, danni gravissimi già subiti anche negli scorsi anni con le stesse modalità e nello stesso periodo, dimostra, con un crescendo molto preoccupante, ancora una volta il chiaro accanimento verso la cooperativa simbolo di riscatto e di speranza per l’intera comunità pianigiana. Condannando fermamente l’accaduto e confermando il comune impegno contro la ‘ndrangheta e per l’affermazione della legalità, ribadiamo ancora una volta la nostra vicinanza e il pieno sostegno al Presidente, ai lavoratori ed ai soci della Cooperativa.
Confidiamo fiduciosi nell’operato delle Forze dell’Ordine e della Magistratura perché facciano piena luce consegnando i responsabili alla giustizia.

top