lunedì,Giugno 24 2024

Messina, finanziati con il Pnrr due progetti di cybersecurity presentati dal Comune

Un milione e mezzo di euro per potenziare l’infrastruttura di sicurezza e i servizi di monitoraggio

Messina, finanziati con il Pnrr due progetti di cybersecurity presentati dal Comune


Ammessi a finanziamento due progetti presentati dal Comune di Messina a seguito dell’Avviso pubblico relativo alla presentazione di proposte di interventi di potenziamento della resilienza cyber delle Regioni.

A comunicarlo l’assessore al ramo, Roberto Cicala, e il sindaco Federico Basile. «In particolare sono stati finanziati al 100 per cento – ha spiegato l’assessore Cicala – due progetti denominati, il primo “Potenziamento soc e nuovi servizi/forniture Cybersecurity” per un importo di 846.456,19 euro, il secondo “Formazione e processi per la Cybersecurity” per un importo pari a 721.220,45 euro».

Aumentare la resilienza cyber

Si tratta di progetti di potenziamento dell’infrastruttura di sicurezza e dei servizi di monitoraggio e gestione degli eventi di sicurezza. Essi consentiranno un aumento della capacità di analisi/risposta agli incidenti di sicurezza rendendo più efficace la protezione dell’infrastruttura e dei dati. L’obiettivo è quello di aumentare la resilienza cyber e migliorare la capacità complessiva di far fronte ad attacchi massivi volti a bloccare l’erogazione dei servizi.

Inoltre è prevista anche la realizzazione di processi per rafforzare la governance e diffondere la cultura della sicurezza cibernetica nell’Amministrazione attraverso sessioni di formazione e sensibilizzazione rivolte ai dipendenti e sessioni di formazione specialistica rivolte al personale IT. 

Sicurezza informatica del personale e della cittadinanza

«Il comune di Messina si impegna a utilizzare i fondi a disposizione per garantire una maggiore sicurezza informatica ai propri cittadini e ai propri dipendenti, attraverso l’adozione di specifiche misure e controlli di sicurezza – ha concluso l’assessore Cicala – derivanti dai principali standard e best practice di settore e dal Framework Nazionale di Cybersecurity».

Alla stesura della proposta progettuale avviata dalla segretaria Generale, Rossana Carrubba, durante il precedente incarico di direttrice generale dell’ente, hanno lavorato il Rup Pietro Giglio, il responsabile per la Transizione Digitale Maurizio Mondello; il responsabile tecnico dei Sistemi Informativi Enzo Brunello e il sistemista comunale Antonio Caridi.

Articoli correlati

top