lunedì,Giugno 17 2024

Reggio, lezioni di prevenzione all’istituto comprensivo Telesio

All'incontro, promosso in collaborazione con l'asp, hanno preso parte tutte le diciannove classi di scuola secondaria di primo grado

Reggio, lezioni di prevenzione all’istituto comprensivo Telesio

Screening, prevenzione Papilloma Virus, queste le parole chiave trattate oggi, nell’aula polifunzionale Marsala dell’ic Telesio di Reggio Calabria, destinate a una platea di discenti, di età compresa tra gli undici e i quattordici anni. Tutte le diciannove classi di scuola secondaria di primo grado hanno potuto ascoltare e cogliere le preziose parole delle relatrici, medici esperti di prevenzione e screening.

Il commissario dell’asp di Reggio Calabria, Lucia di Furia, ha accolto l’invito della dirigente scolastica Marisa Maisano, che ha pensato bene di informare i suoi studenti, sull’importanza della vaccinazione contro il Papilloma virus, che silentemente, spesso, colpisce gli adolescenti e non solo.

La preziosa collaborazione della squadra della di Furia, composta da Adriana Romeo, dirigente del settore screening e da Vittoria Surace, responsabile dell’unità operativa di medicina preventiva ha indotto gli studenti a riflettere sul vaccino, sulla conduzione di uno stile di vita sano, partendo dall’alimentazione e dallo sport, per coniugare l’intervento della medicina preventiva per prevenire e curare malattie ancora in fieri. Le dottoresse, con termini semplici e con un linguaggio adatto all’uditorio hanno spiegato l’incidenza, i sintomi, gli esami diagnostici necessari per prevenire o curare malattie come il papilloma virus, il tumore alla mammella o al colon retto, che purtroppo sono in aumento.


La prevenzione inizia con l’informazione e quest’ultima, a sua volta, deve iniziare dalla scuola, per alcune tematiche, quella secondaria di primo grado. L’importanza del tempo, nella salvaguardia della salute, quindi una prevenzione tempestiva può salvare vite umane. Maggiore è l’informazione e la diffusione delle buone prassi, maggiore sarà la riduzione della mortalità e delle spese sanitarie.


E proprio in questa occasione è stata comunicata l’azione di screening e prevenzione che, a breve, l’asp di Reggio Calabria farà partire proprio per il papilloma virus, attraverso una modalità semplice ma estremamente innovativa, atta a ridurre i tempi di diagnosi e di attesa.

Articoli correlati

top