giovedì,Giugno 13 2024

Ludoteca Il Girasole a Reggio, Delfino: «Progetto apripista per tutte le coop»

L'assessore comunale al welfare: «Si è creato un dialogo costante, in alcuni casi anche di co-progettazione con l'attivazione di tavoli tematici»

Ludoteca Il Girasole a Reggio, Delfino: «Progetto apripista per tutte le coop»

Quanto è importante poter usufruire, sul territorio comunale, del servizio di ludoteca per bambini? Reggio Calabria lo ha scoperto nelle ultime settimane grazie al lavoro della Cooperativa Libero Nocera e dell’Amministrazione comunale che, insieme, hanno trovato il modo di definire una nuova destinazione per il centro “Il Girasole”, attivando, così un servizio per troppo tempo assente in città.

Veramente soddisfatto della sinergia venutasi a creare tra gli uffici welfare e la cooperativa sociale, l’assessore comunale Demetrio Delfino che ha definito, quello de “Il Girasole” un progetto “apripista”, che potrebbe far da monito a tutte le altre cooperative cittadine, per attivare altre ludoteche nella città dello Stretto.

Non è stato affatto un percorso semplice quello che ha visto impegnati la Coop Libero Nocera e il Comune di Reggio Calabria, per circa un anno, ma, come spesso accade, il duro lavoro è stato ampiamente ripagato dal successo che la ludoteca sta riscuotendo in queste prime settimane di apertura al pubblico.

«Il Centro Il Girasole è stato il primo ad avanzare richiesta di autorizzazione al funzionamento come ludoteca e, da pochi giorni, ha ricevuto l’ok per avviare le attività programmate.

Si tratta davvero di un passo importante, soprattutto perché il centro è ubicato in un’area di quella che noi definiamo “poverty-map”, dunque una zona periferica, in cui spesso mancano servizi anche fondamentali. Come Comune siamo davvero soddisfatti dell’apertura di un presidio importante per bambini e famiglie e, l’attività svolta dalla Cooperativa ci fa ben sperare non solo per il futuro della città, ma anche per quello di tutte le altre associazioni che operano sul nostro territorio. La speranza – ha aggiunto il delegato al welfare – è che sulla scia di questo progetto, ne nascano anche altri simili».

Il lavoro sinergico messo in campo dagli uffici comunali e dalla Libero Nocera ha rinsaldato il rapporto tra l’assessorato al welfare e la coop: 

«Si è creato un dialogo costante, in alcuni casi anche di co-progettazione con l’attivazione di tavoli tematici. Siamo davvero soddisfatti – ha proseguito Delfino – di come stanno andando le cose, dei progetti creati, ma poi vengono anche portati a termine.

In questo caso specifico, si è riusciti a fornire un servizio completamente gratuito alla città grazie ai fondi FNIA (Fondo Nazionale Infanzia e Adolescenza Legge “285”)”.

In pochissimi giorni, la ludoteca Il Girasole ha già raggiunto il numero massimo di iscrizioni ed è stata attivata una lista d’attesa, “a dimostrazione – ha spiegato ancora Delfino – di quanto ci sia bisogno di presidi simili in città, ancor di più nei quartieri di periferia».

Il delegato al welfare, infine, si è detto molto «contento di come sta andando il settore a livello comunale. Se non ci fossero dipendenti cosi attenti e bravi non riusciremmo a spendere i fondi comunitari nei tanti progetti che vengono sottoposti alla nostra attenzione. Dunque un grande grazie va proprio a loro che, quotidianamente, si spendono per la città». 

Articoli correlati

top