mercoledì,Febbraio 28 2024

Baskin Game, a Gambarie una festa tra sport ed inclusione

La Piazza Grande ha ospitato la partecipata manifestazione promossa da Csi, Comune di Santo Stefano e diverse associazioni

Baskin Game, a Gambarie una festa tra sport ed inclusione

Piazza Grande, a Gambarie D’Aspromonte, ha ospitato la grande festa Csi con il Torneo Baskin Game. L’Inclusive Basketball 2023 è stata una giornata di sport, amicizia e inclusione dedicata a ragazzi con disabilità. Un evento, frutto di un grande gioco di squadra, che si inserisce all’interno del progetto “Nessuno Escluso, Mai” promosso dall’equipe Sport e Disabilità del Comitato Provinciale Csi Reggio Calabria.

L’iniziativa, sviluppata in collaborazione con il Comune di Santo Stefano D’Aspromonte e Special Olympics, si è avvalsa della preziosissima collaborazione delle Associazioni: Diabaino Vip, Angeli di Pollicino e Asd Andromeda. E’ stata una giornata di sport e di festa dedicata a tutti i ragazzi con disabilità motoria, sensoriale e intellettivo relazionale, ha dichiarato Armando Russo, responsabile Pallacanestro del Csi Reggio Calabria. Baskin Game è stata una manifestazione all’insegna dell’inclusione attraverso un percorso che vede la disciplina del Baskin come strumento per far vivere esperienza di sport partecipato a tantissimi ragazzi e alle loro famiglie. Il Baskin è uno sport di squadra – hanno spiegato le instancabili e lungimiranti referenti e promotori della disciplina Mariangela Giovinazzo e Valentina Parziale, giocato da giocatori disabili e normodotati insieme. Il termine indica infatti l’unione di ‘basket’ e ‘inclusivo’.

Possono partecipare sia persone con disabilità mentali, sia persone con disabilità fisiche, più o meno gravi. Le squadre sono miste anche dal punto di vista del sesso e dell’età. Tutto ciò è possibile grazie ad un ingegnoso sistema di regole, pensato per adattarsi ai giocatori.

Il Comune di Santo Stefano ha partecipato con entusiasmo all’organizzazione del torneo di Baskin – ha dichiarato il Sindaco Francesco Malara, – credendo fermamente nell’importanza di promuovere e diffondere sport ed attività che fanno dell’inclusione e dell’integrazione i loro cardini. Queste sono giornate belle perché permettono a questi ragazzi di vivere una giornata speciale e al tempo stesso c’è un arricchimento da parte di tutti, ha dichiarato Luisa Elitro, Presidente dell’associazione Andromeda e Direttore Special Olympics Calabria. Il Baskin è una disciplina dove sport ed integrazione viaggiano di pari passo permettendo a normodotati e diversamente abili di giocare insieme nel rispetto delle capacità di ognuno. Quella di sabato è stata una giornata intensa, fatta di sport e di emozioni, uno strepitoso successo di una manifestazione voluta fortemente dall’equipe Sport e Disabilità del Csi Reggio Calabria, guidata con decisione e competenza da Mariangela Giovinazzo. Da tempo, infatti, il gruppo di lavoro del Comitato Provinciale sta provando a sviluppare, a Reggio Calabria, percorsi “concreti” d’integrazione e partecipazione attraverso il gioco e lo sport. In cantiere, nelle prossime settimane, anche il primo campionato Provinciale di Baskin Csi.

La giornata è stata un tripudio di abbracci e sorrisi, una festa dello sport in Aspromonte proseguita con il pranzo comunitario ed il pomeriggio passato all’interno del Parco Avventura AsproPark di Gambarie. Percorsi, attività, gioco e sentieri hanno accolto i ragazzi le loro famiglie. Visibilmente emozionati i coach, i dirigenti delle squadre, gli operatori in campo e i volontari presenti e protagonisti di questa meravigliosa giornata.

Articoli correlati

top