giovedì,Maggio 23 2024

Gioiosa, il murale dedicato a Rocco Gatto sbiadisce sulla facciata del teatro senza più poltrone e sipario

La struttura, chiusa e da anni svuotata di tutto, è al centro di un contenzioso ora finito in Tribunale

Gioiosa, il murale dedicato a Rocco Gatto sbiadisce sulla facciata del teatro senza più poltrone e sipario

di Vincenzo Imperitura – È una storia dal sapore vagamente surreale quella dello storico edificio di piazza Vittorio, sulle cui mura esterne campeggia, da quasi mezzo secolo, il “Quarto stato dell’antimafia”, il grande murale dedicato alla memoria di Rocco Gatto. Una storia surreale che proprio nei giorni in cui ricorre l’anniversario dell’omicidio del mugnaio “rosso” ammazzato a colpi di lupara a Gioiosa Jonica il 12 marzo del ’77, si rinnova di un nuovo capitolo. Questa volta di carattere giudiziario.


Il Tribunale di Locri ha infatti disposto al Pm (che ne aveva chiesto l’archiviazione) l’imputazione coatta nei confronti di Domenico Pantano, cuore e mente dell’associazione “Centro Teatro Meridionale”, accusato di essersi portato via – al termine del contratto trentennale stipulato con i proprietari della struttura – tutti gli arredi che si trovavano all’interno del teatro (poltroncine comprese), rendendolo, di fatto, un inutile guscio vuoto. Un’accusa sempre respinta dall’imprenditore, che a LaC News24 aveva difeso la scelta di portare via gli arredi come compensazione per i tanti lavori eseguiti nella struttura nel corso dei trenta anni di attività.

Continua a leggere su LaCNews24.it.

Articoli correlati

top