martedì,Dicembre 6 2022

Basket: Renzi non basta alla Viola, Mestre vince 76-87 la prima stagionale

Fra le note liete per coach Domenico Bolignano proprio la grande prestazione proprio dell'ex Trapani, autore di 31 punti e 6 rimbalzi

Basket: Renzi non basta alla Viola, Mestre vince 76-87 la prima stagionale

Esordio con sconfitta per la Pallacanestro Viola. Nella prima giornata del girone B di Serie B, Mestre vince con merito al PalaCalafiore, chiudendo sul 76-87. Non basta un buon primo tempo a Renzi e compagni che da metà terzo quarto in poi crollano dal punto di vista fisico, permettendo alla Gemini di portare a casa i primi due punti stagionali.

Fra le note liete in casa Viola la grande prestazione proprio dell’ex Trapani, autore di 31 punti e 6 rimbalzi.

Primo tempo

I neroarancio partono col botto: super parziale per Reggio (7-0), prima a segno dall’arco con Marchini, poi con i primi due canestri in riva allo Stretto di Andrea Renzi. Mestre si scuote subito, la bomba di Mazzucchelli mette i veneti avanti per la prima volta nell’incontro. I ritmi sono altri: la Viola sfrutta le sue armi migliori – Renzi e Spizzichini – mentre la Gemini mette sul parquet del PalaCalafiore l’alta cifra tecnica a disposizione. Conti diventa subito protagonista: già prima della fine del primo quarto va in doppia cifra, la squadra di Ciocca chiude avanti i primi dieci minuti. La truppa di Bolignano non si scompone, trascinata dalla fisicità di Renzi e dalle triple di Marchini. Reggio rimette il naso avanti, si battaglia ad alta intensità al PalaCalafiore. Conti e Mazzucchelli mettono quattro punti in successione, il tiro da tre a bersaglio di Rossi permette ai veneti di andare a riposo sul 35-40. 

Secondo tempo

L’intervallo lungo giova più a Mestre che a Reggio: al ritorno in campo, i giocatori in canotta rossa sgasano, portandosi sul massimo vantaggio a +10. La Viola, però, non molla: quattro punti di Spizzichini e due di Provenzani, i neroarancio restano a contatto. La schiacciata dell’ex Avellino sul tramonto del terzo periodo dà ulteriore coraggio alla formazione di casa, Mestre però non si ferma e riporta il gap in doppia cifra. La sfida si assesta sui dieci punti di distacco, con la Viola a inseguire. La bomba di Bischetti regala speranze a Bolignano, ma è pia illusione per Reggio: Sebastianelli lo imita nell’altra metà campo, il vantaggio di Mestre tocca i 14 punti a sei minuti dalla fine. Il finale non regala clamorose rimonte, il suono della sirena sancisce la vittoria della formazione veneta. Finisce 76-87.

Tabellino

Pall. Viola Reggio Calabria – Gemini Mestre 76-87 (19-21, 16-19, 17-22, 24-25)

Pall. Viola Reggio Calabria: Andrea Renzi 31 (11/17, 1/3), Stefano Spizzichini 19 (8/14, 1/2), Davide Marchini 14 (2/2, 2/5), Giambattista Davis 7 (2/3, 0/0), Federico Bischetti 3 (0/0, 1/3), Vincenzo Provenzani 2 (1/3, 0/3), Simone Farina 0 (0/0, 0/0), Michelangelo Laquintana 0 (0/0, 0/0), Fabio lorenzo Freno 0 (0/0, 0/0), Alessandro rosario Ziino 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 13 / 19 – Rimbalzi: 29 5 + 24 (Andrea Renzi, Giambattista Davis, Federico Bischetti 6) – Assist: 20 (Davide Marchini 6)

Gemini Mestre: Alberto Conti 21 (7/10, 1/10), Andrea Mazzucchelli 17 (2/4, 3/5), Tommaso Rossi 16 (5/8, 2/4), Edoardo Caversazio 12 (1/3, 3/6), Nicolo’ Pellicano 12 (4/7, 1/2), Manuel Di meco 6 (3/4, 0/1), Fabio Sebastianelli 3 (0/0, 1/2), Pietro Sequani 0 (0/1, 0/0), Edoardo Musco 0 (0/0, 0/0), Matias Bortolin 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 15 – Rimbalzi: 29 8 + 21 (Edoardo Caversazio 7) – Assist: 13 (Andrea Mazzucchelli 4)

Articoli correlati

top