mercoledì,Aprile 17 2024

Città di Sant’Agata-Lfa Reggio Calabria, un autogol di Adejo affonda gli amaranto: finisce 1-0

Sconfitta meritata contro i siciliani, dopo una prova incolore e senza reazione allo svantaggio

Città di Sant’Agata-Lfa Reggio Calabria, un autogol di Adejo affonda gli amaranto: finisce 1-0

Torna a mani vuote la Lfa Reggio Calabria dalla trasferta in terra siciliana. Il Città di Sant’Agata si prende i tre punti guadagnati sul campo meritatamente. Gli amaranto, invece, dopo un inizio che faceva ben sperare si sono lentamente spenti infondendo coraggio ai siciliani che hanno affondato il colpo nel secondo tempo praticamente non rischiando mai fino alla fine della gara. Oltre ad un attacco spuntato, gli amaranto pagano la mancata reazione allo svantaggio, che ha reso preoccupante una gara a tratti imbarazzante. Il Città di Sant’Agata da parte sua, ha bissato il successo dell’andata, quando i tre punti in palio andarono agli amaranto per una irregolarità nelle sostituzioni dei siciliani.


Nel 28° turno del campionato di serie D, sul campo del Città di Sant’Agata, la Lfa Reggio Calabria ritrova Velcea tra i pali dal primo minuto in un 3-5-2 che ripropone sul terreno di gioco Girasole e Zanchi al posto di Cham, con Adejo a completare il reparto difensivo. Barillà in panchina fa spazio a Zucco. A reggere le sorti dell’attacco ancora Bolzicco e, per la prima da titolare, anche Renelus.
Primo tempo altalenante per Reggio Calabria che rischia poco, crea alcune buone occasioni ma come spesso accade nelle prime frazioni di gioco non riesce a concretizzare. Buona la partenza e l’approccio alla gara, almeno per un buon quarto d’ora, poi il Città di Sant’Agata prende coraggio ma senza impensierire più di tanto gli amaranto. L’occasione più ghiotta per Reggio Calabria arriva alla mezzora, quando Renelus scappa agli avversari e dal fondo mette un cross al centro per Zanchi che a botta sicura trova l’opposizione di Iovino, che non trattiene lasciando una palla vagante su cui arriva Renelus che però svirgola malamente spedendo sul fondo.


Il secondo tempo si apre con una buona occasione creata dal francese Renelus che con un tiro cross dal fondo per poco non porta in vantaggio gli amaranto. Ma al 61° passa il Città di Sant’Agata che sin dall’azione precedente al gol aveva messo in grande difficoltà la retroguardia reggina. E’ un cross di Capogna dalla destra a trasformarsi in una beffa per Velcea, messo fuori causa dalla deviazione di Adejo, per il vantaggio dei padroni di casa.


La reazione di Reggio Calabria non arriva e al 66° è Mincica a seminare il panico nell’area amaranto. Dopo aver evitato gli interventi dei difensori ha calciato in maniera sbilenca graziando gli ospiti.
Al 68° è Renelus a provarci in acrobazia, ma la sua rovesciata si rivela debole e innocua. Specchio della prestazione in campo dei reggini costretti ad inseguire i siciliani, meritatamente in vantaggio. All’80° il Città Sant’Agata è ancora vicino al raddoppio, con Aquino che porta a spasso la difesa amaranto concludendo in maniera debole. La reazione amaranto si sintetizza all’88° in un colpo di testa di Girasole buono solo per sperare che arrivi qualcuno a spingere dentro una palla vagante.

Le formazioni ufficiali:
Così in campo Città di Sant’Agata-Reggio Calabria, gara valida per la 28ª giornata del campionato di Serie D girone I:
CITTÀ DI SANT’AGATA (4-3-3): Iovino; D’Amore, Yakubiv, Nagy, Squillace; Saverino, Esposito, Nunzi; Capogna, Alagna, Mincica. A disposizione: Bottino, D’Avanzo, Maresca, Marcellino, Lo Grande, Falla, Carrozzo, Aquino, Fiorillo. All. Facciolo

REGGIO CALABRIA (3-5-2): Velcea; Girasole, Adejo, Zanchi; Martiner, Mungo, Zucco, Perri, Porcino; Renelus, Bolzicco. A disposizione: Martinez, Cham, Ingegneri, Parodi, Barillà, Belpanno, Salandria, Lika, Rosseti All. Trocini

Arbitro: Michele Coppola (Castellamare di Stabia). Assistenti: Steven La Regina (Battipaglia), Angelo Di Curzio (Civitavecchia)

Articoli correlati

top