sabato, Febbraio 22, 2020
Home Autori Articoli di Marco Costantino

Marco Costantino

Marco Costantino
31 ARTICOLI 0 Commenti

IN FIORE SCIENZA

Profumata o luminosa già in febbraio è scesa nei giardini, la primavera, e in un momento è fiorito il mandorlo, avvolgendo di bianco tutto il verde. (Fëdor Ivanovič Tjutčev)

IL SENSO

Così, quando stai ascoltando qualcuno, completamente, con attenzione, allora non ascolti solo le parole, ma anche il senso di ciò che viene trasmesso, nella sua interezza, non solo in parte. (Krishnamurti)

SCOMPOSIZIONE

I sogni in genere sono privi di intelligibilità e ordine. Le composizioni che costituiscono i sogni sono prive di quelle qualità che renderebbero possibile ricordarli e vengono dimenticate perché in genere si scompongono un momento dopo. Sigmund Freud

L’ORLO

Sono irrequieto. Sono assetato di cose lontane. La mia anima esce anelando di toccare l’orlo dell’oscura lontananza. (Tagore)

S_V

“Uniti dal più forte, dal più caro legame, e inoltre ricoperti di una dura corazza, sorrideremo a tutti senza paura alcuna. Noi ci preoccuperemo di quello che il destino per noi ha stabilito, cammineremo insieme la mano nella mano, con l'anima infantile di quelli che si amano in modo puro, vero?” (Paul Verlaine)

MERE CHIMERE

Scuote l’anima mia Eros, come vento sul monte che irrompe entro le querce, e scioglie le membra e le agita, dolce amara indomabile belva. Ma a me non ape, non miele; e soffro e desidero. (Saffo)

SPATOLATE SUL CIELO

Il mio paese è là dove passano le nuvole più belle. (Jules Renard)

QUIETE

FORME E COLORI

«Il pomodoro, astro della terra, stella ricorrente e feconda, ci mostra le sue circonvoluzioni, i suoi canali, l'insigne pienezza e l'abbondanza, senza ossa, senza corazza, senza squame né spine» (Pablo Neruda)

TREE

«Alberi! Frecce voi siete dall’azzurro cadute? Quali tremendi guerrieri vi scagliarono? Sono state le stelle? Vengon le vostre musiche dall’anima degli uccelli, dagli occhi di Dio». (Federico Garcia Lorca)

NUME TUTELARE

“Ai numi è caro Chi de' numi al voler piega la fronte.” Omero

Reggio, caos rifiuti: cittadini in piazza. «Ora basta, siamo esasperati»

In centinaia, questa mattina, in piazza Italia con sacchetti e mascherine per lamentare i gravi disagi vissuti da mesi e le tariffe troppo alte

SPECCHIO D’ACQUA

«E tutto mi sa di miracolo; e sono quell’acqua di nube che oggi rispecchia nei fossi più azzurro il suo pezzo di cielo, quel verde che spacca la scorza che pure stanotte non c'era». (Quasimodo)

PASSI PERSI

"E vivevamo, noi due, insieme tu che mi amavi, io che ti amavo. Ma la vita separa chi si ama, piano piano, senza nessun rumore e il mare cancella sulla sabbia i passi degli amanti divisi" (Jacques Prevert)

ORIZZONTI

Non accontentarti dell’orizzonte. Cerca l’infinito. (Jim Morrison)

INVERTITA E VIRTUALE

«Addio, parola di vetro. I poeti sono vasi di Murano, bellissimi da vedere ma delicati nel fiato. Qualcuno ti ha tolto il respiro, qualcuno ti ha toccato il cuore». (Alda Merini)

FERITA

“I bambini mostrano le cicatrici come medaglie. Gli amanti le usano come segreti da svelare. Una cicatrice è ciò che avviene quando la parola si fa carne”. (Leonard Cohen)

SANTA CLAUS IS COMING

“Nonostante il consumismo esasperato, l'opportunismo, la falsità e l'ipocrisia da parte di molti, il Natale è ancora un momento magico ed intenso che ci aiuta a riflettere sulle conclusioni troppo affrettate e su certi insulti, litigi e sconfitte che potrebbero essere evitati.” (Jean-Paul Malfatti)

CITYLINE

"Reggio Calabria è un grande giardino, uno dei luoghi più belli che si possano trovare sulla terra". (Edward Lear)

INVICTA

"Nel bel mezzo dell’inverno, ho infine imparato che vi era in me un’invincibile estate". (Albert Camus)

ULTIMI ARTICOLI