venerdì,Novembre 27 2020

La sezione volanti della Polizia rende omaggio a Nino Candido

Fratelli nel rischiare la vita, ogni giorno, per salvaguardare quella altrui, Polizia e Vigili del fuoco condividono il dolore per la morte del giovane pompiere reggino

La sezione volanti della Polizia rende omaggio a Nino Candido

Molto spesso, nel corso delle chiamate d’emergenza, le loro sirene ed i lampeggianti si confondono, accavallano e sostituiscono. Li riconosci dalla prontezza con cui arrivano. Alcuni su un camion, altri su un’auto, altri ancora a bordo di una moto. Ma Polizia e Vigili del fuoco lavorano molto spesso in simbiosi. Lo fanno ancor di più gli uomini della Sezione Volanti, quelli cioè che intervengono per primi qualsiasi cosa accada. Un po’ come fanno i vigili del fuoco quando c’è da spegnere un rogo, estrarre qualcuno dalle lamiere di un’auto distrutta. Si conoscono, si parlano.

Anche la maledetta notte di Alessandria, i vigili del fuoco erano insieme alle forze di polizia. In questo caso, ai carabinieri. Ma poco cambia, essendo le nostre forze dell’ordine tutte di altissima qualità ed efficienza. 

Ed è per questo che nel pomeriggio di oggi gli uomini e le donne della Sezione Volanti della Questura di Reggio Calabria hanno voluto rendere omaggio a Nino Candido, il vigile del fuoco caduto nell’esplosione di Alessandria, attraverso una corona di fiori che è stata posta all’interno della caserma dei vigili del fuoco di viale Europa. Un momento toccante, che testimonia la forte vicinanza e fratellanza dei poliziotti con i vigili del fuoco. In maniera semplice, ma solenne, tutte le volanti, le moto ed anche l’elicottero hanno salutato Nino, dando lustro a quell’esempio di sacrificio estremo nel compimento del proprio dovere. 
(consmin)