lunedì,Ottobre 26 2020

Arghillà, atto vandalico contro Giovanni Votano: distrutti i vetri dell’auto

Reggio Calabria, ignoti hanno preso di mira la vettura del membro del coordinamento di quartiere. Lui: «Non riesco a spiegarmelo»

Arghillà, atto vandalico contro Giovanni Votano: distrutti i vetri dell’auto

Vetri dell’auto completamente frantumati. È questa la “brutta sorpresa” che si è trovato di fronte stamattina Giovanni Votano, del Coordinamento quartiere di Arghillà. Non trova le parole e, soprattutto «Non riesco a spiegarmelo» è il suo commento a caldo. Votano è da sempre impegnato in un realtà difficile come quella del quartiere periferico a Nord della città di Reggio. Appena una settimana fa aveva festeggiato l’inizio dei lavori del presidio sanitario di prossimità che sta per nascere proprio nella Piazzetta Nord di Arghillà.

«Non riesco a darmi una spiegazione – chiarisce – anzi, dovrebbero darmi un premio per quello che faccio. Purtroppo qualcuno forze non capisce.  Non so spiegare il perché. Certamente posso dire che non me l’aspettavo e ci sono rimasto male. Forse le persone non capiscono quello che facciamo».

Un episodio inaspettato. «Non mi era mai successo nulla del genere. Al negozio ho avuto qualche furto, ma l’hanno fatto per soldi, persone drogate che magari hanno anche bisogno di dieci euro. Questa invece è un atto rivolto a me personalmente. Certo di fare del bene, non ho mai detto di no a nessuno. Sono rimasto malissimo».