giovedì,Ottobre 21 2021

Locri, beccato con 200 mila euro in auto. Denunciato presidente di una squadra di calcio

L'imprenditore piemontese fermato a bordo di un Suv. I soldi scoperti in una busta di generi alimentari

Locri, beccato con 200 mila euro in auto. Denunciato presidente di una squadra di calcio

I Finanzieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, nel corso di un servizio finalizzato alla repressione dei traffici illeciti e dei reati finanziari, hanno sottoposto a sequestro, nei confronti di un imprenditore cinquantenne presidente di una società calcistica piemontese, valuta per € 200.000.

In particolare, personale del Gruppo di Locri – durante l’esecuzione di un posto di controllo, intimavano l’alt ad un SUV con a bordo due persone.

All’atto del controllo, l’inspiegabile nervosismo dell’uomo induceva i militari a procedere ad un’accurata ricognizione dell’autovettura, al cui interno, veniva rinvenuta, una busta di generi alimentari contenente l’ingente somma suddivisa in banconote di diverso taglio.

In considerazione dell’entità della somma rinvenuta, delle relative modalità di occultamento nonché del fatto che il predetto imprenditore non era in grado di giustificarne la legittima provenienza, i Finanzieri provvedevano a deferirlo alla competente A.G. locrese per il reato di ricettazione – previsto dall’art. 648 del C.P. – sottoponendo a sequestro l’intera somma di denaro rinvenuta.

L’attività sopra descritta rientra tra le principali missioni istituzionali affidate alla Guardia di Finanza, nel più ampio contesto del contrasto ai fenomeni di reimpiego di proventi illeciti, che ledono il regolare funzionamento dell’economia legale e la libera concorrenza del mercato.

Articoli correlati

top